14.1 – BGE Asset

 

Breve introduzione agli asset

 

La prima problematica, che dobbiamo affrontare se vogliamo lavorare con un game engine, è l'organizzazione dell'ambiente di lavoro. Lavorando con riferimenti a file esterni come files di immagine, audio, scripts, altri file blend, dobbiamo fare molta attenzione. Spostare un file integrato nel progetto, infatti, rischia di mandare in errore l'esecuzione del lavoro finale. Inoltre dobbiamo cercare di ottimizzare le risorse quanto più possibile, mantenendo basso il numero di poligoni dei modelli, cercare di riutilizzare le texture a nostra disposizione, dove possibile, senza creare duplicati di file e ridurre al minimo ridondanze nelle logiche di gioco, che altrimenti porterebbero ad un calo degli fps (Frames Per Secondo). Un aspetto, che aiuta fortemente a mantenere ordinato il nostro ambiente di lavoro, è la creazione di "Asset".

Il level design si basa molto sull'utilizzo degli asset, ovvero un oggetto oppure gruppi di oggetti salvati in files esterni che richiamiamo tramite un comando di link, all'interno del nostro progetto principale.

 

 

Così facendo, se ci accorgiamo che un oggetto ripetuto più volte nella scena ha proporzioni sbagliate, le texture non ci convincono nell'insieme oppure manca un'animazione, o altri errori, modificando l'asset la modifica si ripercuote su tutte le repliche dello stesso.

Link di approfondimento : http://blendergameengineitalia.altervista.org/creazione-di-game-assets-per-blender-tramite-librerie-interconnesse-linked-libraries/

 

14.1 – BGE Asset ultima modifica: 2017-03-08T17:58:10+00:00 da Admin blender.it