Rispondi a: Istallazione

#497116

Harvester
Moderatore
  • Veterano Bronzo
  • ★★★
  • Post sul forum 2471
  • Blender.it Staff
  • Associato Blender Italia

Innanzitutto su quale sistema operativo stai lavorando? Se sei sotto Windows si tratta semplicemente di estrarre il contenuto del file compresso da qualche parte in quanto al suo interno vi è una cartella con tutto ciò che serve per avviare il programma. Non devi masterizzare alcunchè.

 

Una volta spacchettato il contenuto entra nella cartella che è stata creata e trovi l’eseguibile denominato blender.exe. Doppio click e dovrebbe funzionare. Tieni conto che così com’è ora la tua installazione si avvale anche della tua cartella utente (C;\users\[NOME UTENTE]\AppData\Roaming\Blender Foundation\Blender\2.77) per utilizzare add-on aggiuntivi o altro, tienine conto.

Se vuoi invece che tutto sia circoscritto alla singola cartella dove hai spacchettato Blender (creando così un ambiente di lavoro chiuso che ti consente di disporre di più versioni di Blender indipendenti l’una dall’altra) devi creare alcune cartelle aggiuntive. Entra in questa cartella quindi in quella denominata ..\2.77. Lì dentro dovresti trovare tre cartelle: \datafiles, \python e \scripts. Crea queste altre cartelle li dove si trovano le suddette tre: \autosave, \cache, \config e \temp.

Ora non ti resta altro da fare che avviare Blender e nelle User Preferences nella sezione File cambiare la cartella della voce Temp con quella che hai creato prima. Salva le impostazioni (Save User Settings).

Se il file che hai scaricato è corrotto e non si apre o non sembra contenere nulla riprova a scaricarlo.

0