Rispondi a: BIC 04-2017 “La fonte dell’eterna giovinezza” – [Piktron]

Blender.it | ArtWork | Work in Progress | BIC 04-2017 “La fonte dell’eterna giovinezza” – [Piktron] | Rispondi a: BIC 04-2017 “La fonte dell’eterna giovinezza” – [Piktron]

#521650

Piktron
Partecipante
  • Blenderista
  • Conversazioni totali121
  • Associato Blender Italia

Ecco qui!

Dopo una nottata di lavoro ho “assemblato” alcuni elementi che avevo preparato in questi giorni : il fondale roccioso da cui sgorgherà la polla d’acqua magica, il terreno con erba e il bambino dentro l’armatura che spero si capisca che altri non è che il  soldato conquistadores che ha bevuto dalla fonte dell’eterna giovinezza.

Ora si tratta di migliorare (e di molto) : materiale dell’armatura ed elmo con relative rifiniture, rendere più realistica l’erba e inserire una fluid simulation sulle rocce che poi dovrà depositarsi nella roccia scavata in basso.

 

 

 

(Per Pedro Pistolas ) le rocce sono fatte così:

texture seamless presso http://texturelib.com , un terreno (poi duplicato e scurito) mixato con un erba, e alle mesh sono stati applicati 2 modificatori SUB SUBDIVISION e 2 DISPLACE ( ho seguito il tutorial di ANDREW PRICE sugli asteroridi https://www.youtube.com/watch?v=o7SdmYKirLI).

Ho poi diviso la scena in 5 LAYERS visto che il PC mi collassava con tutti quei poligoni durante il calcolo preliminare del render (le rocce sono 5 e po c’è il bambino e il resto)

Per il marmocchio ero partito con la modellazione tipica da reference frontale e laterale , ma il risultato non mi stava soddisfacendo per cui ho optato per un approccio più grezzo e feroce: CUBO +SUB SUBDIVION a 3, e poi bucare per occhi e bocca e poca modellazione. Mi sono ispirato a JACk JACK degli INCREDIBILI della PIXAR, e modellazione “ad occhio”.

ed infine c’è l’elmo tipico spagnolo dell’epoca dei conquistadores il morione spagnolo, sempre modellato “ad occhio” .

 

Alla prossima, dopo (spero) MOOOLTI miglioramenti.

Ciau!


“Ray, quando qualcuno ti chiede se sei un dio…TU GLI DEVI DIRE SI!”