Rispondi a: Blender + Unity

#537056

Niivaedar Leynhar
Partecipante
  • Blenderista
  • Conversazioni totali100

Francesco di Buono hai assolutamente ragione, è il motivo per cui prima di aver tutte le carte in tavola ed essere moderatamente sicuri della fattibilità di quello che vogliamo realizzare non faremo nulla di più che tirare fuori idee e proporle a eventuali potenziali collaboratori. Sicuramente ci butteremmo in un progetto ambizioso date le nostre competenze, ma è anche vero che sarà in ogni caso molto formativo e stimolante, e che se riuscissimo a elaborare anche solo una parte (per esempio la modellazione degli ambienti) avremmo qualcosa in mano da proporre a persone più esperte per “stuzzicare” il loro interesse.

La cosa positiva di ciò che intendiamo realizzare, è che dal punto di vista della programmazione in un primo momento occorrerà davvero poco, cioè semplicemente la possibilità dei giocatori di spostarsi negli ambienti e di comunicare tra loro. Il target di utenti a cui puntiamo è abituato a un gioco completamente per iscritto, dove è la fantasia a dare forma alle loro parole, perciò ciò su cui puntiamo è che tutto ciò che in un primo momento non siamo in grado di realizzare venga “sostituito” dalla fantasia dei giocatori, roleplayer per iscritto da anni o decenni. Solo in seguito implementare nuove funzioni, molte delle quali poco complesse.

 

Marco Santoriello 

Proposta molto interessante, se anche tu mi lasci un qualche contatto ti aggiorno non appena inizieremo ad avere anche noi le idee più chiare!