Rispondi a: Esercizio – Robot – struttura

Blender.it | ArtWork | Work in Progress | Esercizio – Robot – struttura | Rispondi a: Esercizio – Robot – struttura

#537078

Pitoff®
Partecipante
  • Blenderista
  • Post sul forum 47

MODELLAZIONE 1

Proseguo con la modellazione della pompa, dei suoi supporti, dei tubi e del radiatore.
Questi particolari vengono posizionali sotto la copertura del tronco, in particolare i radiatori decido di collocartli sopra il mozzo che si inserirà nell’attuatore della spalla, ricavando dalla copertura una staffa di sostegno.
Alcuni di questi particolari non saranno visibili, a patto di non voler realizzare un’immagine in cui la macchina fosse parzialmente smontata.
Applico anche una superficie a chiusura dell’area per proteggerla dallo sporco e dalla polvere e per forzare l’aria a circolare totalmente nel torace.

Completo il primo giunto del torso (movimento in x) aggiungendo la prima parte del secondo movimento (z)

Concludo il secondo movimento con la base del movimento in z, sotto al quale modello un telaio per collegare il terzo movimento in y.
Questo prevede un grosso perno centrale che contiene il motore, mentre le due staffe che modellerò si collegheranno al mozzo riempiendo la guida visibile fra i due “tappi”.

Il totale del torso modellato fino a questo punto.

Alcune considerazioni: Il modellatore di Blender è molto potente e può essere usato in modo estremamente preciso, è meglio però fare alcune verifiche con cadenza periodica (prendendola come abitudine ogni 2 – 3 operazioni di estrusione):
Verificare ed eliminare la presenza di vertici isolati e verificare l’orientamento delle facce.
Non mi è chiaro il perché questi eventi si producano con tanta frequenza.
Probabilmente in certi casi questo avviene a seguito di selezioni “frettolose” o geometricamente “ambigue” per come vengono gestite dal modellatore.
In ogni caso è bene prendere il vizio di verificare, perché procedere senza effettuare verifiche potrebbe moltiplicare i problemi in modo esponenziale con l’avanzare della modellazione.
Altra considerazione, riguarda la selezione.
Purtroppo non ho trovato la possibilità di selezionare direttamente “i volumi” geometrici.
Questo è un po’ fastidioso per chi (come me) si affaccia a Blender provenendo da 3D Max, in particolare per il tipo di modellazione che sto operando in questo progetto (da un primo volume ne deriva sempre un secondo che viene diviso in un secondo momento).
Sia chiaro, queste sono considerazioni che si basano su gusti o abitudini personali e nulla hanno a che fare con veri e propri problemi di Blender, anzi.
Tanto l’interfaccia quanto alcune funzioni (come la praticità nell’impiego del “bevel” o la possibilità di tagliare i “loop” sulle geometrie con estrema precisione), sono spettacolari e non si riescono ad apprezzare (e forse a capire) finché non ci si mettono le mani sopra e ci si lavora per un periodo di tempo sufficientemente lungo, ma “rotto il ghiaccio” è tutta discesa…
Almeno così mi sembra…
Staremo a vedere nel prossimo post.
Ciao.

0