Rispondi a: BLENDER ITALIA CONTEST (BIC) 02-2018 "Maschere di Carnevale" 2018

#542519

andcamp
Partecipante
  • Veterano Platino
  • ★★★★★★
  • Conversazioni totali5569
  • Blender.it Staff
  • Associato Blender Italia
  • Moderatore Forum

Risultato delle votazioni:

 

È stato assegnato un punteggio secondo questi parametri:

 

  • Concept o Storytelling: l’originalità dell’idea o la capacità di raccontare una storia
  • Modellazione: qualità e dettaglio della modellazione
  • Materiali e texture: qualità dei materiali e delle texture
  • Illuminazione: qualità dell’illuminazione della scena e del/i soggetto/i
  • Post-processing: complessità e qualità del compositing ed eventuali effetti speciali (VFX)

 

I punti assegnati si basano sulla seguente metrica:

 

  • 1 = Insufficiente
  • 2 = Sufficiente
  • 3 = Buono
  • 4 = Ottimo
  • 5 = Eccellente

 

Cristina Ducci:
Concept/Storytelling = [4,7] (Buona l’inquadratura che valorizza di molto la scena drammatica, creando una buona atmosfera. Tema quasi del tutto centrato, la scena rende bene l’idea, però solo chi conosce la storia dell’opera l’associa al Carnevale e non ad un generico ballo in maschera o ad una semplice cospirazione di mascherati)
Modellazione = [4,2] (Buona la modellazione, bei modelli (anche se un po’ rigidi) e ben curati i costumi e la scena, anche si ha l’impressione di mancanza di naturalezza. Si consiglia generalmente di studiare di più le mani e le dita, vedi mani sinistre dell’assassino e dell’assassinato. Da migliorare le pieghe del vestito dell’assassinato, eccessivamente rigido e che lungo la gamba prende una strana piega. Si suggerisce un po’ di bevel alla scala di marmo dietro, con bordi troppo affilati. Il candelabro a terra sarebbe stato più realistico con qualche luce spenta. Troppo in posa il candelabro sul bordo del tavolo, era meglio se fosse stato anche lui rovesciato sul tavolo, per rendere la scena più dinamica. Si poteva aggiungere un po’ di AO per migliorare la scena)
Materiali e texture = [4] (Buon lavoro di materiali sui personaggi, textures ben curate, forse un po’ troppo “pulite”, si poteva fare di meglio con l’environment. Materiali del marmo forse poco riflettenti. Un po’ in disaccordo il tavolo antichizzato da venature e screpolature in un contesto perfettamente nuovo e pulito. Pregevole il tessuto rosso sul tavolo)
Illuminazione = [4,5] (Buona e ben posizionata. La scena è ben illuminata, però sono troppe le fonti di luce, di cui a volte non si capisce la provenienza. Inoltre vengono illuminate troppo alcune ombre e le colonnine dei corrimano sembrano ora quasi sospese nel vuoto. Eccessiva intensità della luce proveniente dal candelabro a terra. Forse si poteva rendere le luci della candele più calde)
Post-Processing = [3,2] (Buone le luci, ottime per valorizzare ancor più l’ambientazione, non è stato però dato un leggero effetto di profondità di campo, una leggera sfocatura, e l’occhio cade sempre sulla scala dietro e non sui personaggi, rendendo la lettura sfalsata. Luci del candelabro a terra troppo intense)

 

Punteggio riassuntivo: 4,12

 

Alcuni commenti:

 

“Un buon lavoro, in tutta la sua drammaticità, qualche difetto rilevato”

“Un gran bel lavoro originale e ricco di dettagli.”

 

 

 

DvdRex:
Concept/Storytelling = [3,7] (Tema centrato con originalità. Simpatico il gioco delle due espressioni … l’altra faccia, la doppia personalità, gioie e tristezza … Però per il resto non si capisce molto lo storelling. Forse la scena poteva anche essere enfatizzata usando un’altra tipologia di maschere, come per esempio quella del teatro greco-romano, più ricca nell’espressione)
Modellazione = [3,3] (La scena è semplice, un po’ povera di elementi e di dettagli, le maschere modellate all’essenziale. Si apprezza l’impegno nelle stelle filanti. La maschera non ha l’incavo per il naso e non è tenuta da nulla .. si poteva giocare sul fatto che poteva essere appesa su un appendipanni e per caso riflessa in uno specchio e da lì il gioco del riso/pianto … )
Materiali e texture = [2,7] (Quel poco che c’era è stato texturizzato correttamente, ma senza grandi risultati. La maschere risultano leggermente sfocate e prive di bump)
Illuminazione = [2,3] (Un po’ piatta, anche se migliorata nel WIP, non risalta l’opera e distrae la luce che viene da dietro/sinistra. La scena è povera, forse un uso più curato almeno dell’illuminazione avrebbe fatto guadagnare qualche punto in più. In complesso scena fredda e fonti di luce mal posizionate)
Post-Processing = [1,9] (Non ha particolarmente impreziosito la scena. Gli eccessivi firefly danno veramente fastidio e anche per il rumore si poteva usare il denoise)

 

Punteggio riassuntivo: 2,78

 

Alcuni commenti:

 

“L’idea c’era, però bisogna lavorarci ancora molto per svilupparla bene”

“L’idea è originale ma serviva un pò più di impegno per rendere la scena più ricca.”

 

 

 

Akenaton:
Concept/Storytelling = [4,4] (Tema centrato bene, anche migliorata l’inquadratura rispetto al WIP. Bella l’ambientazione)
Modellazione = [3,5] (Buoni i palazzi. Troppi loops nei modelli umani. Non convince del tutto il gondoliere. La modellazione dei personaggi non è il massimo, è quello che abbassa molto il punteggio; purtroppo rendere credibili delle persone è molto difficile e si rischia sempre di farli sembrare dei manichini, soprattutto quando si sbagliano le proporzioni, inoltre sono errati anche le pieghe e l’appoggio degli abiti. Bella modellazione curata e particolareggiata ma andava messa un po più di attenzione sulla camicia, che si interseca vicino al pantalone del rematore, e sulle mani del rematore. La forcola della gondola è di forma troppo semplice, mancando per esempio del “gomito”. Le pietre dell’arco del ponte sono troppo lunghe rispetto alla curvatura. Strutture dei palazzi spigolose e senza bevel)
Materiali e texture = [3,9] (Buono il lavoro con le texture e le mappature. l’effetto muro mattone è ottimo. Le macchie di muffa nera, dovuta ai coli dell’acqua, si presentano stranamente sopra le finestre e non sotto. Ambigua la texture a righe verticali sull’arcata della porta, forse dovuta ad una uv errata. La maschera dell’arlecchino dovrebbe essere di cuoio nero, mentre così sembra un’anacronistica moderna maschera di plastica da supermercato)
Illuminazione = [3,2] (L’illuminazione è fatta bene, ma non suscita nulla, l’effetto è realistico, ma come potrebbe esserlo una foto sottoesposta fatta male e si perdono molti dettagli. La scena è poco illuminata e risulta fredda, un pò più luce in più forse ci stava. Nelle immagini (soprattutto statiche) si deve osare di più, non importa se le fonti di luce non sono plausibili, anche se basti guardare qualche foto notturna per capire quanta luce ci può estrapolare del buio della sera. Non ben calibrata quella sui personaggi)
Post-Processing = [2,6] ( Dona profondità e migliora le luci, anche se per esse si poteva fare di più. Inoltre si poteva dare un po’ di foschia (come si era visto in uno dei render precedenti), anche se molto leggera e velata.)

 

Punteggio riassuntivo: 3,52

 

Alcuni commenti:

 

“Buon lavoro, ambizioso però finito frettolosamente”

“L’assenza di ombre ed AO rendono la scena troppo piatta, ancora c’è un po’ da lavorare per il perfezionamento dei materiali e posizionamento delle texture.”

 

 

 

 

La classifica, basata sui punti riassuntivi, è quindi la seguente:

 

1° classificata Cristina Ducci      con 4,12 punti 
2° classificato Akenaton              con 3,52 punti
3° classificato DvdRex                 con 2,78 punti