Rispondi a: Parliamo di motori Cycles LuxCore ecc.

#571204

Frank P
Partecipante
  • Blenderista
  • Post sul forum 19

Mi permetto di fare alcune precisazioni per apportare ulteriori informazioni alla discussione e chiedo gentilmente l’intervento di Harvester che può delucidarci senz’altro.
Per il render di una scena interna sto provando sia Cycles che LuxBlend 2.0 (da un paio di giorni).  Quello che ho riscontrato subito è che:
– LuxCore non legge i nodi di Cycles (almeno tutti i nodi che ho provato finora non sono compatibili)
– Avendo dei nodi già predisposti per la tipologia di materiale (Matte, matte transucent, glossy, metal, glossy translucent, mirror, ecc.) appare più semplice assegnare il materiale alle mesh e già da una prima prova di rendering, senza impazzire appresso ai nodi, con Lux l’immagine ha già un aspetto più fotorealistico rispetto a Cycles. Con Cycles bisogna lavorarci un pò di più con i nodi;
– Per quanto riguarda il vetro, riflessi, caustiche, Lux interpreta molto bene questi materiali e non da problemi come Cycles, nemmeno di noise;
– Non so quanto sia importante questo aspetto, comunque Lux già dai primi samples (20-30 samples) mi da un’immagine abbastanza definita e vicina a quella che sarà l’immagine finale, mentre Cycles ci mette più tempo per elaborare ed i primi samples mi appaiono pieni di noise, quindi l’immagine con Cycles mi si va a migliorare dopo i 60-80 samples.
– Di contro però con Lux ancora non sono riuscito a capire come regolare le luci, la potenza, ecc. ed anche quando cambio valore (height) alle normalmap per “rompere l’aspetto liscio del piano” non cambia molto.
– il manuale di Lux non mi pare molto meticoloso e preciso nello spiegare la regolazione di alcuni aspetti, come la regolazione delle luci, ecc.
– nemmeno su youtube non c’è nulla di veramente chiaro ed esaustivo come tutorial su Lux, nemmeno quello che propone la casa, è a dir poco ridicolo.