Harvester
Partecipante
@harvester
#749414

Seguo Ronen da quando intrapresi il corso di A. Price “The Architecture Academy” che me lo fece scoprire. Innanzitutto dovrebbe essere assolutamente più facile renderizzare una scena in esterna piuttosto che un interno per il semplice fatto che Cycles è un Monodirectional Path Tracer e dovrebbe risolvere in un battibaleno una scena esterna ben illuminata. Il fatto che tu non ottenga i risultati desiderati dipende da quali sono le tue aspettative.

 

Innanzitutto, diciamo esplicitamente che stai lavorando con Blender 2.80, altrimenti non ci capiamo. Non so come fai/fate ad usare l’interfaccia completamente tradotta in italiano con termini assolutamente fuori luogo (il motore di rendering si chiama Cycles, punto! Chi ha avuto la brillante idea di tradurre il nome in un termine come Ciclico?). Scusa il “ranting”.

 

I materiali e World sembrano a posto. Quello che non mi convince, ma solo perchè io non lavoro in quel modo, è come hai modificato i valori di esposizione e gamma nel Color Management; personalmente cerco di capire come muovermi variando solamente l’esposizione così da verificare se devo aumentare o diminuire il livello generale di illuminazione del soggetto/scena, ma poi riporto l’esposizione a Zero ed eventualmente Gamma a 1. Ma, ripeto, questo è il mio modo di regolare l’esposizione.

 

In PBR andrebbero rispettate alcune regole generali circa la creazione delle texture, in particolare quella relativa ad Albedo che dovrebbe rientrare in un certo range di valori. Per questo ti rimando ad altre letture (https://www.blender.it/forums/topic/physically-based-rendering-in-cycles-riferimenti-bibliografici/) ed in particolare questa: https://academy.allegorithmic.com/courses/the-pbr-guide-part-2

 

In effetti l’immagine che hai portato come riferimento del tuo lavoro risulta assolutamente piatta e priva di “spessore”. Spero vivamente che tu non abbia attivato Ambient Occlusion che personalmente aborro ed uso solamente come passo in fase di compositing, se proprio proprio. Se dovessi mettere mano alla tua scena, la prima cosa che farei sarebbe creare un materiale base per tutta la scena settato con colore 0.18, 0.18, 0.18 per i canali RGB, quindi lo assegnerei a tutti gli oggetti nella scena. A questo punto passerei all’illuminazione scegliendo accuratamente un’immagine HDR di elevata qualità (https://hdrihaven.com) che uso in World. Quindi imposto il Color Management su Filmic (se non lo è già di default), esp 0 gamma 1, look=False Colour, dopodichè regolo l’intensità della HDRi fintantochè il soggetto illuminato risulta grigio anche in falsi colori.

 

A questo punto la scena è esposta correttamente per il tipo di illuminazione usato e devo quindi solo operare sui materiali, seguendo gli accorgimenti di cui sopra (links).

So di averti detto un sacco di cose che probabilmente già sai ma in caso contrario spero possano esserti utili.