Blender Italia forums Supporto Utenti Supporto Animazione e rigging Ossa o controller? Rispondi a: Ossa o controller?

hno8cj80jn
Partecipante
#833864

come per tutte le cose si comincia dalle basi, intanto occorre fare una distinzione, una cosa è l’animazione, che si può fare, volendo, senza usare nemmeno un osso, un altro discorso son tutte quelle cose funzionali ad animare in certi modi o per semplificarti la vita o automatizzare movimenti in condizioni particolari, vedi la cinematica inversa, i muscoli, le espressioni facciali combinate ecc, e lì si apre il mondo del rigging, del morph targeting e così via

in ogni caso, se è l’animazione che t’interessa sarebbe bene che tu conosca di tutto, dalla teoria dell’animazione a come implementare controller rig avanzati

poi dipende dal livello che vuoi raggiungere, certi livelli richiedono certi workflow, le cose realistiche ad esempio ormai son più animate a motion capture che altro, ma il rig ci vuole comunque e i modelli devono esser fatti bene per rispondere bene, il discorso è complesso tutto dipende da cosa vuoi fare ma in ogni caso il mio consiglio è di cominciare dalle cose semplici e andare man mano facendo cose più complesse

questo ad esempio è un chara che ho fatto l’anno scorso o giù di lì, lo stile è low poly è riggato in FK e si controlla tutto dalla punta dei piedi alle falangette delle mani, perfino la faccia era animabile, dalla bocca alla lingua che vien fuori agli occhi che si aprono chiudono, tutto  fatto da zero da solo, dal concept su carta alla messa in posa, domanda hai mai fatto una cosa del genere? cioè un chara from scratch pronto per essere animato?

se non l’hai fatto dovresti cominciare col farlo (devi pensare come ad un manichino tuo che devi prepararti per poi fare pratica con le animazioni vere e proprie)

se invece ce l’hai allora il consiglio numero due che ti do è questo, filmati col cellulare mentre fai delle cose poi carichi il filmato come video reference di sfondo sulla viewport di blender e cerchi di riprodurla sul tuo manichino, si chiama rotoscope ed è un ottima tecnica per riprodurre animazioni realistiche senza disporre di strumenti particolarmente avanzati e costosi

puoi ovviamente usare anche ogni genere di video trovati in giro utili allo scopo

e niente, piano piano così vai avanti facendo cose sempre più complesse

lascia pure il graph editor  in secondo piano agli inizi, a meno che non ti serva giusto cambiare qualche funzione base come l’interpolazione per “azzerare” spunto e finale di un animazione loopabile

bisogna anche capire a che livelli stai messo per darti consigli più mirati, ad esempio il rig di chara low poly è più mirato al prevenire le deformazioni talvolta concependo la mesh in partenza con dei loop strategici in corrispondenza delle articolazioni, perfilo l’origine della bone è studiata a tavolino molte volte perchè come altre cose gioca un ruolo fondamentale nella messa in piega (esempio di altro studio che avevo fatto)

 


fatti mandare dalla mamma