Blender Italia forums Supporto Utenti Supporto hardware posizione software e progetti Rispondi a: posizione software e progetti

Harvester
Partecipante
@harvester
#850093

Il problema sono questi “spostamenti” perché Blender non lo sa e quando riapri il file di lavoro non trova certi collegamenti a risorse esterne come immagini, asset in altri file .blend o altro.

Uso un notebook con due dischi, un SSD ed un HDD e su quest’ultimo ho creato una cartella “radice” per “tutti” i progetti. In questo modo posso usare i percorsi relativi piuttosto che quelli assolti alle risorse e asset collegati in un file .blend di lavoro.

Come principio generale, ogni progetto dovrebbe essere contenuto in una cartella dedicata, così se hai collocato anche le risorse in essa, per esempio le immagini in una cartella \textures all’interno di quella del progetto, ed usi i percorsi relativi, puoi spostare l’intera cartella del progetto senza problemi. Diverso è il discorso quando colleghi risorse che sono al di fuori della cartella di progetto. In questo caso dovresti avere una ulteriore cartella radice ad un livello superiore, per esempio dove hai tutti i progetti in altrettante cartelle, così da poter “pescare” cose da altri progetti ma sempre con collegamenti “relativi” alla posizione del file .blend attualmente aperto.

Fai attenzione quando colleghi risorse da un disco diverso da quello dove si trova il file di lavoro perché in questo caso NON puoi usare i percorsi relativi ma devi usare quelli assoluti. Per esempio, se il file di lavoro è in C:\progetti\progetto\ e vuoi collegare una HDRi che si trova sul secondo disco fisso, userai il percorso assoluto come D:\librerie\hdri\nomefile.hdr, tienilo presente se dovessi avere problemi con l’add-on Node Wrangler quando importi in blocco le texture per il Principled BSDF.

Comunque, per farti un esempio concreto, e concludere questo logorroico commento, questo è come ho organizzato le cose sul secondo disco HDD nel notebook.
Spero possa esserti utile.