Re:Miglior software modellazione?

#79503

Jholen
Partecipante
  • Blenderista
  • Conversazioni totali120
Quote:
altra cosa di blender figa…. e il poter lavorare ed estrudere i vertici che permette di creare fil di ferro per le estrusioni o la campitura delle facce in seguito, modo silo ed altri hanno questa possibilità  tramite la creazioni di facce,l in modo è il PEN TOOL

Blender mi pare sia proprio l'unico ad avere la possibilità  di estrudere i vertici, il pen tool di modo è un po' diverso (per molti versi più comodo, ma è proprio uno strumento a se stante, molto comodo perché puoi fargli fare i quad direttamente con un solo click),. Si è una caratteristica molto semplice ma davvero utile secondo me quando fai il retopo o come suggerito da te per segnarti a priori i loop.

Quote:
nche maya troppi comandi da menu' e ogni volta è davvero seccante spostare il mouse, andare sul menui'.

Però dalla sua c'è che lavora sui nodi per tutto e tutto è modificabile in ogni momento. Inoltre puoi aprire il tool per settarlo.

PEr esempio apri il menù gli dici di estrudere 5 volte e scalare di tot ogni volta, lo fa. molto comodo.

Io maya non lo amo particolarmente. Anzi, se capisco bene perché sia arrivato dov'è (la possibilità  di rivoltarlo come un calzino per inserirlo dove vuoi o fargli fare quello che vuoi) è anche vero che uno studio medio piccolo non se ne fa poi molto di sto programma (mi pare che sia la licenza più costosa che puoi acquistare). Anche per modellare non lo trovo affatto trascendentale (da uno a 10 gli do 6/7), e nell'animazione, se non sei un TD, allora prende tante di quelle batoste da XSI da fare impressione (Facerobot e ICE kinematic non li ha nessuno), Hypershader è un casino, mentre render Tree di XSI è elegante rapido e funzionale (e posso continuare con cose anche più importanti). Insomma, non capisco come abbia fatto a vincere la battaglia per i piccoli studio, dove XSI fa tutto decisamente meglio (anche il rendering, o meglio, il workflow del rendering, perché il rendering di XSI è un discorso a parte…)

Anche Modo ha qualcosa di simile, parlo del settaggio che nominavi tu (oltre a poter registrare le macro, cosa davvero utile, ma un po' troppo osannata secondo me, anche XSI fa lo stesso, ma non ne fanno mica una bandiera come Modo, visto che ci sono, anche XSI ha i Radial menu/piemenu, proprio come modo e maya, ma di nuovo, non ci pongono l'accento, le cose importanti sono altre 🙂

Davvero maya funziona tutto a nodi? Anche per la modellazione?

La differenza nel modellare tramite scorciatoie da tastiera e menu secondo me è notevole. Io sono tutto per le scorciatoie, ho una certa antipatia per le tabelle e i menù. Per quanto infatti trovassi ottimi e appaganti visivamente i pie menu di modo (avevo cominciato a farne uso e abuso, con pie menu a cascata uno appresso all'altro), mi sono accorto di quanto in effetti il richiamare continuamente menù (che in certi casi sono indispensabili), rovini il flusso di lavoro e rallenti anche di parecchio. LA cosa bella dei pie menu di modo (ma anche di XSI, dove si chaimano nmenu) è che si aprono in corrispondenza del puntatore del mouse, questo velocizza di molto rispetto all'andare a cercare la tabella giusta (per la cronaca, visto che molti parlano male dell'interfaccia di Zbrush, si può fare anche con Zbrush, ovvero menu che compaiono in prossimità  del puntatore del mouse/tavoletta). Per me scorciatoie da tastiera tutta la vita 😀

In XSI tutti i comandi (o quasi) hanno una finestra con le opzioni che si richiama automaticamente quando chiami il programma (sia da menu che da scorciatoia), il PPG, dove puoi settare il comando con vari parametri, ma se non vuoi ti basta premere CRTL quando richiami il comando e si applica il tool con i parametri di base senza che compaia alcuna finestra. Mi pare un ottimo compromesso, fattibile magari anche in Blender (magari non su CRTL, in XSI il sistema di navigazione/interazione della finestra 3d si basa su S, quindi i tasti shift, crtl e alt servono a modificare i vari comandi)