Re:Percorsi file texture

#170322

{Genesis}
Partecipante
  • Veterano
  • ★★
  • Post sul forum 529

Il relative Path attivato cosi non ti salva dal tener conto della posizione del tuo .blend rispetto alle texture ti faccio un esempio (banale se vuoi):

allora ho il file Pippo.blend nel mio desktop e i file di texture nella cartella immagini

il desktop si trova in

[win]C:userbenjidesktop

[linux] /home/benji/desktop

La cartella immagini si trova

[win]C:userbenjidocumentiimmagini

[linux] /home/benji/document/immagini

Ora grazie al Relative path posso aprire il file Pippo.blend sia da linux che da windows senza problema, infatti Blender scende di un livello e sale di due. Ma se alle fine del progetto spostassi il file nella cartella progetti che si trova in

[win]C:userbenjidocumentiprogetti

[linux] /home/benji/document/progetti

ecco che il Relative path fallisce miseramente, infatti adesso dovrebbe scendere di due e non piu’ di uno, quindi comunque non trova piu’ i fie che li servono.

Su un progetto gia’ iniziato o finito e poi sopostato purtroppo il Relative Path non funziona e sei costretto a ridare a mano le path corrette, perche’ sebbene “relative” le path si riferiscono sempre a una cosa “la posizione del file rispetto agli altri” se cambi questa cosa semplicemente il programma si perde ed e’ per questo che uso una struttura “standar” (anche per le eccezzioni) per lavorare.

Trovo comunque strano che blender pur con l’indicazione della cartella corretta non trovi i file, sei sicuro sia inchiodato? Purtroppo non ho mai usato quella funzione quindi non so neppure dirti come funzioni realmente.

IzE_Design wrote:
… con la differenza che piuttosto che un hd extra, creo semplicemente una partizione del disco dove ci metto tutti i file, che posso raggiongere sia con windows che con linux… 😀

Be’ sullo stesso PC faccio cosi’ pure io, ma per i filmati poi sposto i file su un NAS cosi’ posso mandare piu’ PC a renderizzare contemporaneamente (ovviamante attivo le opzioni Touch e No Overwrite 😉 )