Re:the fresco

#170666

MarcoA
Partecipante
  • Blenderista
  • Post sul Forum 191
simone03031986 wrote:

Non che io sia un esperto, tutt’altro, ma mi è stato insegnato proprio in questo forum che il rendering non lo fa il motore bensi l’utente che lo utilizzare…

Il rendering è la combinazione di tanti fattori diversi: idea, modellazione, materiali, textures, illuminazione, composizione, motore di rendering…

Tutti hanno la loro importanza: come si può vedere leggendo il tutorial, sottovalutando uno solo degli anelli della catana porta a un “difetto di realismo”.

Tuttavia c’è un fatto: allo scorso Linux Day ho fatto un breve intervento sul tema “Immagini fotorealistiche con Blender”, presentando anche una galleria delle immagini più realistiche che ho trovato in rete, realizzate rispettivamente con il motore interno, con Yafaray e con Luxrender. Ebbene, quelle realizzate con l’internal sono numericamente molto inferiori alle altre, di cui avevo l’imbarazzo della scelta e ho dovuto fare una selezione.

Non significa che l’internal sia peggiore degli altri, quanto che viene usato per scopi diversi dal fotorealismo (Big Buck Bunny ne è una dimostrazione formidabile, il prossimo cartone sarà  anche meglio!).

Se chi vuole fare rendering fotorealistico si rivolge altrove (Yafaray e Luxrender principalmente) ci sarà  pure un motivo, no?!

Il motivo non è la pigrizia o la mancanza di capacità  degli utenti, quanto il fatto che lavorare con “quegli altri” assomiglia molto al modo con cui si allestisce un set fotografico.

Resta il fatto che l’internal è uno strumento incredibilmente versatile e potente, e in mani esperte fa cose mirabili.

I vari motori sono strumenti diversi rivolti a una tipologia di utente diverso.

My 2 cents. 😉