Blender Italia forums Dicussioni generali, News, Presentazioni News Universo 3d Adobe Passa esclusivamente al cloud

Stai visualizzando 13 post - dal 1 a 13 (di 13 totali)
  • Autore
    Post
  • Jholen
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 120
    @jholen
    #20072

    Mi sembra strano che qui non se ne parli. Adobe ha annunciato che la sua intera linea di prodotti (la creative suite)

     

    http://news.cnet.com/8301-1001_3-575…ware&tag=title

     

    Ora, va detto che il nuovo nome della suite è fuorviante (Creative Cloud), di cloud non c’è proprio nulla, il software già  sulla vostra macchina, cosi come i file risiedono sempre sul vostro PC.

     

    L’unica cosa che cambia è la licenza. Se prima infatti si acquistava una licenza per usare il sofwtare, quindi il software non via apparteneva comunque ( grazie ad una famosa sentenza americana di cui non ricordo il nome…) , ora non acquistate più una licenza, ma avete il software in affitto. Questo vuol dire che pagate un affitto (mensile o annuale) per l’utilizzo del software e la licenza viene controllata una volta al mese collegandosi ad internet, altrimenti il software smette di funzionare.

     

    Ad un apparente calo dei costi (l’affitto di tutta la suite all’anno si aggira sui 45 euro al mese), in realtà  i contraccolpi alla libertà  dell’utente sono molteplici, non ultimo quello economico infatti chi possiede già  i software avrebbe pagato di meno l’upgrade. Primo non pagate una sola volta e decidete se e quando aggiornare, tanto la licenza d’uso del software l’avete già  e vi rimane quella, adesso invece dovete stare in affitto continuo, questo perché, se non pagate semplicemente non potete aprire i file dei vostri lavori. Altro lato tremendamente negativo è che non potete più tenere vecchie versioni del software, siete “liberi” di upgradare quando volte (e gli upgrade sono gratuiti), ma non si possono più tenere le vecchie versioni del software (per magari non incorrere in qualche problema di incompatibilità  con qualche vostro vecchio lavoro. Se decidete di cambiare software, e quindi non usare più softare adobe, non potete aprire i vostir vecchi file, a meno che non paghiate anche il mio affitto (che mi pare sia bimestrale, in sostanza i vostri file sono in ostaggio…)

     

    Personalmente ho una licenza di Photoshop CS3, ma questa uscita di Adobe mi ha fatto tornare interesse per il software libero. So bene che al momento Gimp non è potente come photoshop, ma arriverà  il giorno in cui le attuali versioni di photoshop non saranno più compatibili con i nuovi sistemi operativi, già  per questo motivo ho deciso di mettermi al passo con Gimp e Krita.

     

    Mi chiedo quanto ci metterà  ADSK a seguire la strada di Adobe, l’anno scorso il CEO si era fatto scappare la notizia che nel giro di 2 i software ADSK sarebbero stati cloud based.

     

    Peccato che questa mossa non aiuti affatto contro la pirateria ma rompa solo le scatole ai clienti. Spero che blender, gimp, krita e compagnia bella beneficino non poco da questa mossa.

    andcamp
    Partecipante
    @andcamp
    #219157

    Mi sembra strano che qui non se ne parli

     

    ne avevamo parlato l’anno scorso se non sbaglio nei messaggi di stato sulla destra. Per il forum era importante fino ad un certo punto dato che in genere si parla di 3D e GIMP

    comprati la versione cs6 e tienila nel cassetto

    per il resto in una web agency o in tutti i luoghi professionali dove è importante avere sempre l’ultima versione della Suite può essere conveniente l’affitto e comprare invece ogni volta il prodotto significa spendere una marea di soldi in più senza poter per contratto rivendere le versioni vecchie ad altri come nei mercatini dell’usato.

    Blender è sempre stato cloud based :D


    Jholen
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 120
    @jholen
    #219158

    Beh si, la possibilità  di affittare è partita poco più di un anno fa, ora invece non è più un opzione.

     

    Non sono d’accordo, se aggiornavi non è che compravi di nuovo il software, paghi solitamente meno di un terzo del prezzo per aggiornare. A conti fatti adesso paghi di più

     

    Secondo me è inerente, nel senso che questa mossa rende di fatto più oneroso il software commerciale, di contro, il software libero diventa più appetibile per i punti che ho elencato

    batou
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 174
    @batou
    #219159

    Neanche a me piace molto questa politica, sicuramente la creative cloud ha dei vantaggi, però il fatto che sia forzata a tutti gli utenti mi sembra sbagliato. Secondo me dovrebbe esserci la possibilità  di scegliere il tipo di licenza che possa essere più conveniente, la “cloud” o quella normale che c’era fino adesso.

    La cosa più fastidiosa è il fatto che bisogna essere sempre connessi, se uno ha un problema alla linea telefonica per più di un mese cosa fà ? E se c’è un problema tecnico proprio nel giorno che la Adobe “controlla” la licenza? Ma la cosa più importante, se uno ha un periodo di sfiga e non può pagare in tempo la licenza che succede? Ti staccano il programma senza pietà ?

    Anonimo
    Membro
    • Veterano Argento
    • ★★★★
    • Post sul Forum 3687
    #219160

    Stanno tirando troppo la corda, l’ignoranza di queste Major riguarda tutto quello che li circonda fa sorridere.

    Se cominciano ad esagerare la gente  fa ciao con la manina e passa all’Open.

    Tanti passano all’open, prendono contatti con gli sviluppatori, fanno donazioni sostanziose affinché gli sviluppatori modifichino il soft e aggiungano i tools richiesti o si compilano proprio una versione personale.

    Esagerano pensando di essere soli e intoccabili, con la crisi manca poco che la gente in massa li mandi a far visita alle loro sale da bagno. :D

    Anonimo
    Membro
    • Veterano Argento
    • ★★★★
    • Post sul Forum 3687
    #219161

    Mi sembra strano che qui non se ne parli.

    eh ma se ti riferisci all home, è difficile tenerla sempre aggiornata ..giornalmente.

    Ragazzi se avete notizie POTETE PUBBLICARLE ANCHE VOI! lo ha detto anche Dario più volte.

    Jholen lo posso promuovere come articolo?

    Jholen
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 120
    @jholen
    #219162

    Batou, non devi essere sempre collegato, infatti di cloud non c’è proprio nulla. L’unica differenza è che adesso la licenza viene controllata ed aggiornata ogni tot (un mese o tre, a secondo del contratto che hai stipulato), quindi una volta al mese devi essere connesso, da questo punto di visto non è che sia cosi tragico.

     

    Se non puoi pagare non usi il programma e quindi non puoi lavorare sui vecchi file. Sono quindi ca@@i tuoi (ma lo è anche adesso, non è che Adobe abbia mai fatto beneficenza)

    WTD1382.gif

     

    Io sono tornato in questi giorni su blender sia perché preso dal fervore Open Source scatenato in me da questa notizia sia perché sulla 2.67 ci sono delle novità  per me molto interessanti, il primo giorno ho faticato un po’, però ho ripreso il ritmo (un anno e mezzo senza aver più toccato blender) anche perché mi son tornate alle mente tutte le varie scorciatoie da tastiera e il flusso di lavoro, immagino chi invece è cresciuto con maya o 3dsm cosa deve essere imparare blender deve fare una fatica enorme per scrollarsi di dosso tutta le vecchie abitudini, quindi molti non passeranno all’open source per abitudini consolidate, e di questi una parte si accollerà  la nuova politica per via di compatibilità  con la nuova versione. Inoltre i grandi studi non so come reagiranno, li o li convincono con qualche rivoluzione tecnologica (vedendo gli upgrade di Adobe e Autodesk ne dubito) o questi preferiranno di certo rimanere sulle versioni che hanno già  per le quali hanno sviluppato tool proprietari e formato il personale.

     

    Insomma, potrebbe essere l’anno buono per Gimp e magari, visto che l’anno prossimo secondo un intervista del CEO di ADSK anche la famosa ditta passerà  al cloud, potrebbe anche arrivare la rivalsa di blender che già  da un po’ è in continua ascesa.

     

    Gikkio sposta la discussione dove meglio credi.

    batou
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 174
    @batou
    #219163

    Da quanto ho capito, in genere nei grossi studi che lavorano ai film o alle serie tv rimangono fermi sulla stessa versione di un software durante la produzione (ad esempio un film uscito adesso potrebbe essere stato fatto con Maya 2011), quindi mi chiedo come gestiranno la cosa, ma conoscendo i tipi dell’Autodesk non mi sorprenderebbe che venisse fatto un trattamento diverso a seconda dei casi (dubito che si mettano a fare storie contro colossi come Disney o simili). Per questo dico che ci sono troppe cose che non tornano con questa politica. Poi certo ci sono anche dei vantaggi, ad esempio ad uno potrebbe servire After Effects e Premiere giusto un mese o due consecutivi e non certo un anno intero, allora in questo caso questo “cloud” potrebbe essere comodo.

     

    P.S. Con la 2.67 hanno aggiunto il preset per usare Blender come 3ds max, oltre a quello di Maya che era già  presente da un bel pò, quindi ora gli utenti provenienti da questi soft non hanno scuse per non provare Blender :cool:

    Jholen
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 120
    @jholen
    #219164

    Beh, a quanto pare l’unico motivo per il quale alla Disney  usi anche (e non solo) un prodotto ADSK è perché è facile trovare artisti già  preparata su questi software. Volendo diseny potrebbe fare a meno di ADSK senza troppi problemi visto che hanno i loro strumenti sviluppati internamente. Quindi meglio non farli incazzare altrimenti si mettono a vendere oltre a randerman anche il resto e vediamo chi ha più appeal, un maya e un 3dsm pieni zeppi di plugin e legacy code oppure il software con cui fanno i film disney :D

     

    Nel caso di Adobe, la nuova direzione presa per la licenza non tocca chi possiede una vecchia licenza, sarà  los tesso anche per ADSK, non che non vorrebbero farlo, ma c’è un limite a tutto…

     

    Se fosse un vero cloud, ovvero con il software non più residente sul tuo PC, vedi ad esempio Fabric Engine, allora potrebbero davvero abbattere la pirateria, ma cosi non è affatto un problema per l’hacker di turno riuscire a far girare una copia dei loro prodotti. Questo lo sanno anche loro. A mio parere è solo l’ennesima trovata per mungere la vacca. Avessero fatto un vero cloud stroncando la pirateria allora ci sarebbe un boom dell’open source.

    Anonimo
    Membro
    • Veterano Argento
    • ★★★★
    • Post sul Forum 3687
    #219165

    Io sono tornato in questi giorni su blender sia perché preso dal fervore Open Source scatenato in me da questa notizia

    Si sicuramente ti comprendo, a volte soft licenziati si sognano cose assurde. Come la TRIAL di MODO 701… free per 10 gg. a pagamento per 15.gg a 30$ suy un soft che costa oltre 1600$ chiedono 30$ per la prova :???:

    Ma a dire il vero non sono tutti così, Zbrush ha rilasciato aggiornamento pesantissimi (si parla in pratica di soft nuovo praticamente) completamente gratis, e anche altri non arrivano a tanto.

    Non so, sinceramente a me sembra un DELIRIO DI ONNIPOTENZA, la loro strategia non fa altro che rafforzare il mondo dell’Open è assurdo che una multinazionale del genere non capisca questo.

    Si stanno dando la zappa sui piedi!!

     

    IO mi chiedo una cosa: COSA ACCADE AD UN PICCOLO GRAFICO O UNO CHE LAVORA CON PS se un mese non gli va bene l’attività  o se sta nella cacca più profonda e non può pagare? Gli tagliano l’unico mezzo di sostentamento e praticamente ti mettono nella cacca ancor di più?

    mah

    deve fare una fatica enorme per scrollarsi di dosso tutta le vecchie abitudini,

     

    Si ogni tanto ci scappa lo shortcut sbagliato, a volte qualche movimento del mouse ma non la vedo così dura, io mi sono tranquillamente abituato ad altri soft, ho faticato ma un paio di mesi ero perfettamente operativo, anche un professionista quindi se la può cavare. Ma non sottovalutiamo il giramento di “balle” la gente non ha pazienza e quattrini all’infinito e alla fine stacca tutto.

     

    Per quanto riguarda le Major quei costi sono irrisori per loro, ma se le fanno girare alla Pixar si sviluppa un soft proprietario, ci mette un attimo! :mrgreen:

    Jholen
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 120
    @jholen
    #219166

    Il punto è che quando fai 3d tutto il giorno, tornare a casa per imparare un nuovo software, con tutta la frustrazione che ne consegue, non è proprio il massimo. Inoltre, non è detto che tu abbia tempo anche la sera da dedicargli, quindi farlo durante il giorno vuol dire rallentare il lavoro, consegnare i progetti ai clienti in ritardo etc. etc. quindi non è semplicissimo saltare da un software all’altro, fosse blender o max o softimage, c’è sempre un lasso di tempo in cui non sei produttivo, non lento, ma proprio non produttivo perché non sai come realizzare i tuoi lavori e probabilmente quel lasso di tempo di improduttività  ti costa denaro, mentre il workflow che invece hai consolidato e conosci bene nel software da cui provieni è già  produttivo e pronto farti andare avanti con il lavoro.

    LeleDaRevine
    Membro
    • Veterano Bronzo
    • ★★★
    • Post sul Forum 2928
    @lell
    #219167

    Beh, Gikkio, se uno per un mese non ha lavori, farà  a meno di pagare che tanto il software non gli serve. Considerando che non hai la botta di soldi da spendere all’inizio può essere un vantaggio. Non sono completamente contro questa politica, purchè sia fatta coi dovuti modi. Può essere vantaggioso per chi pensa di usare un software solo per un piccolo periodo, mentre chi sa che lo suerà  per molto, magari paga per un anno, sempre che facciano degli sconti a chi compra per più tempo.

     

    Per quanto riguarda il passaggio ad altri software, specialmente per il rendering, c’è anche da pensare alla conversione di tutte le librerie! Bisogna rifare i materiali di tutti i modelli che si hanno, e se non unwrappati anche le mappature, e magari rifare proprio i modelli se hanno modificatori e simili. Per cui è una bella spesa.

    Jholen
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 120
    @jholen
    #219168

    è vero, il passaggio ad un nuovo software può essere un esperienza traumatica e un costo in termini di tempo non indifferente.

     

    Comunque, questo è vero per il 3d, per il 2d  credo che non sia cosi complesso.

     

    Pensavo che tutti si sarebbero accodati ad Adobe, invece:

    http://www.corel.com/corel/pages/index.jsp?pgid=14900014&TRKid=SMPR_CC_&swref=unknown&swuid=416

    hanno sempre preso mazzate da parte di Adobe, spero che la mossa di quest’ultimi gli dia una bella spinta per guadagnare mercato.

     

    Quello però non trovo, come alternativa, è un sostituto di After Effect. Di alternative a photoshop c’è ne a bizzeffe, ma uno strumento per la motion graphic che è anche un buon strumento per il compositing mi pare proprio che non ci sia (ma tanto io nn faccio motion graphic :D

Stai visualizzando 13 post - dal 1 a 13 (di 13 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.