Blender Italia forums ArtWork Work in Progress RACCONTARE UNA STORIA CON UN VIDEOGIOCO [Alessandra Mammi]

Status della richiesta: Non è una richiesta di supporto
Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Post
  • Alessandra Mammi
    Partecipante
    • Blenderista
    • Post sul Forum 89
    @alessandramammi
    #838294

    Buongiorno a Tutti.

    Essendo in periodo natalizio vi auguro buone feste.

    Ho visto alcuni autori della comunità che utilizzano la Low poli art (modellazione con pochi vertici) per realizzare scene di videogiochi.

    Inoltre quando usavo blender con la versione 2.7 giocavo con il motore di rendering di videogiochi per creare qualcosa.  Anche la programmazione a blocchi dell’editor logica mi piaceva molto.

    Ho imparato un po’ di basi di alcuni linguaggi di programmazione tra cui python applicato ai videogiochi 2D.

    All’università sto anche studiando (molto superficialmente) il linguaggio HTML. Non so se mai potrebbe essermi utile.

    Attualmente dispongo della versione 2.81 ma se serve ne potrei installare altre.

    APRO QUESTO TOPIC NEL FORUM PER AVERE CONSIGLI E DRITTE, OLTRE CHE CONDIVIDERE L’EVOLUZIONE DI QUESTO PROGETTO.

     

    i miei quesiti di oggi sono :

    Ci sono motori di rendering specifici o editor specifici per la low poli art e la logica?

    Quali altri strumenti potrebbero essermi utili per la realizzazione di un videogioco?

     

    Attendendo un vostro riscontro, inizio a pensare al mio videogioco e mi documento su internet (anche se negli scorsi giorni ho trovato poco).

    Vi auguro una buona giornata.

    A presto. Alessandra Mammi.

     

     


    Dietro la parola c’è un concetto, dietro agli occhi c’è l’anima, dietro l’immagine c’è una storia.

    Esprimi quello che hai dentro con un disegno.

    globante
    Partecipante
    • Blenderista
    • Post sul Forum 146
    @globante
    #838305

    Ciao Alessandra,

     

    non sono un esperto e anche io cerco di raccontare una storia e un modo “giusto” per raccontarla.

     

    Da quelle storie che ho scritto negli anni e tenute nei cassetti, ho capito che tutto dipende dalla storia: esistono differenti metodi di racconto; ma soltanto uno è quello giusto che si adatta e si modella a quella storia. E’ un pò come le canzoni, esistono tante parole e tante note, ma solo una melodia é quella giusta per quelle parole per farla diventare memorabile. E tutti i miglioramenti e gli arrangiamenti pensati e legati per arricchirla non è detto che la migliorino per davvero.

     

    Lungo preambolo per dire, che, non c’è un motore di rendering adatto o una modellazione giusta “low o hight” poly. Se la storia o il gioco suscitano emozioni, allora, quella è una bella storia o un ottimo gioco. E poi, non si possono accontentare tutti.

    Chiaramente c’è la tecnica, la modalità più opportuna e le esperienze di chi è già passato e affrontato le stesse problematiche, e per questo, ha indicato un percorso o una strada che porti al risultato più o meno voluto.

     

    Dal canto mio, posso consigliarti, di non affrontare l’iperealismo per quanto riguarda la modellazione o la resa grafica. Il giusto sta nel mezzo, almeno adesso che si é in fase di partenza: con la giusta esperienza, arrivano maggiori pretese.

    Userei Evee per un rendering abbastanza veloce, ma non escluderei l’uso di Unreal Engine o Unity. Una modellazione low poly ma adattabile per un riutilizzo in lavori futuri (con pretese di resa superiori sia a livello grafico, sia di animazione). Userei il parametrico e cercherei la non destructive modellation dove possibile.

     

    L’HTML, credo, serva a ben poco se i progetti non sono per il web, ma a quel punto andrei sull’DHTML. Ma poi non ti fermi più ricercando il miglior linguaggio per ogni particolare progetto.

    Ottimo pyton! Lo stanno utilizzando in tutti i maggiori software di 3D e di animazione compresi Unreal Engine e Unity.

     

    Forse ho incrementato i dubbi e la confusione, ma è meglio avere dubbi che sterili certezze.

    Buon Lavoro. Globante

    andcamp
    Moderatore
    @andcamp
    #838315

    Per realizzare un gioco in 2D in pixel art, usi un programma di grafica 2D, come Krita, dove crei le sprites con il tuo omino con le varie posizioni e poi le importi nel game engine

    Se guardi sul canale di GDQuest trovi sia tutorials per Godot e Krita https://www.youtube.com/c/Gdquest/videos oppure c’è questa questa lista di Born CG per Godot (3D e 2D) https://www.youtube.com/watch?v=VeCrE-ge8xM&list=PLda3VoSoc_TSBBOBYwcmlamF1UrjVtccZ&ab_channel=BornCG

     

     

    “a quel punto andrei sull’DHTML.”

    mannò, è roba antiquata, studia l’HTML 5, cioè la versione attuale più diffusa (anche se si va già per il 6) e Javascript


    Poly Low [Luca Ferro Auditore]
    Partecipante
    • Blenderista
    • Post sul Forum 160
    @dikajoz
    #838329

    Ciao Alessandra, quando qualcuno scrive Lowpoly mi sento in dovere di rispondere :heart_eyes:

    Dipende molto dove vuoi arrivare, al di là della tua idea di base, devi capire quando tempo vuoi investirci. Blender, volendo, ti da praticamente la possibilità di lavorare senza uscire dal software. Puoi crearti il suo asset lowpoly, duplicartelo, crearti una mesh Highpoly, fare i vari bake, fare la retopology, appiccicare tutto sul lowpoly ed eventualmente anche pitturarlo sopra, creare maschere, overlay, manco fossi su Photoshop. Puoi usare stencil, puoi renderizzare luci, ombre, cartoon. Puoi fare qualsiasi cosa senza neanche uscire dal programma. Nel caso tu voglia utilizzare Pyton, dalla 2.78 non esiste più il BlenderEngine ma c’è Upbge che è una valida alternativa (utilizza il coding a blocchi). In caso contrario puoi utilzzare Unity o Unreal Engine.

    🙂


    Alessandra Mammi
    Partecipante
    • Blenderista
    • Post sul Forum 89
    @alessandramammi
    #838346

    Buongiorno

    Grazie a tutti per le preziose informazioni.

    Ora ho chiaro gli strumenti che potrei utilizzare in futuro.

    Ho capito che blender di fatto mi permette di realizzare la scena ma poi il componente logico e di programmazione lo devo fare in altri programmi.

    Dopo una rapida documentazione mi sono sorpresa di UPBGE che è proprio quello che cercavo. Questo è un programma molto simile a blender. Ha proprio il codice ed il metodo di videogiochi che avevo imparato.

    Unity e Unreal Engine penso che siano programmi molto validi, ma troppo diversi dalle mie conoscenze attuali. Nulla toglie che in futuro potrei documentarmi al riguardo, per imparare nuovi modi e metodi di programmazione e logica.

    Nei prossimi mesi (potrei dedicare qualche fine settimana e le due ore serali) definirò meglio l’ide il progetto e la scena.

    Vi racconterò questa mia impresa, anche per risolvere eventuali problemi o criticità.

    A presto.


    Dietro la parola c’è un concetto, dietro agli occhi c’è l’anima, dietro l’immagine c’è una storia.

    Esprimi quello che hai dentro con un disegno.

    Poly Low [Luca Ferro Auditore]
    Partecipante
    • Blenderista
    • Post sul Forum 160
    @dikajoz
    #838360

    Piacere di averti aiutato. Nel caso avessi bisogno per qualche aiuto su assets o altro, contattami senza alcun problema 😉


    Alessandra Mammi
    Partecipante
    • Blenderista
    • Post sul Forum 89
    @alessandramammi
    #839162

    Buona Sera

    In questo breve post vi spiego i progressi e le intenzioni

    UPBGE ho provato ad installarlo, ma il fornitore mi da una serie di file che non sono eseguibili (problema mio che proverò a risolvere). Non potendo usare quello strumento e tanto meno blender per la meccanica di gioco ed il rendering, ho installato Unity e Visual Studio per il linguaggio C++ C# e Python.

    In questo periodo ripasserò python anche se non mi sarà di grande aiuto e studierò l’utilizzo di C# e Unity.

    Ultimata l’acquisizione degli strumenti necessari effettuerò il progetto.

    Con blender disegnerò le ambientazioni, entità e scene. Con gli altri strumenti effettuerò la logica.

    L’idea è di creare un ambiente in cui si deve interagire e sopravvivere. Si raccolgono ed utilizzano oggetti, si incontrano altre entità e si crea. Magari in uno stile Low poli o “semplice” ma accattivante.

    So che ci sono autori che hanno fatto giochi simili, ma sono spesso difficili da trovare o non soddisfano le mie aspettative.

    Questa è un impresa molto utopica, ma spero di riuscire a portarla avanti, per passarmi qualche ora rilassante e per una soddisfazione personale.

    NON VOGLIO CREARE A FINE DI LUCRO O COMMERCIALIZZARE LA MIA OPERA.


    Dietro la parola c’è un concetto, dietro agli occhi c’è l’anima, dietro l’immagine c’è una storia.

    Esprimi quello che hai dentro con un disegno.

Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.