[Supporto richiesto] Rigid body constraints, quando conviene usarli?

Blender.it | Supporto Utenti | Supporto Sistemi particellari, fisica e simulazioni | Rigid body constraints, quando conviene usarli?

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #529933

    Trinciatore92
    Partecipante
    • Blenderista
    • Post sul Forum 125

    Come da titolo la domanda è rivolta a capire le casistiche in cui è meglio usarli.

    Ultimamente infatti mi sono interessato all’argomento e ho notato che alcune varianti, tipo motor, mi hanno lasciato un po’ perplesso, vedendo i settings da fare per abilitarlo e quel che effettivamente produce, mi sembra molto più lungo e complicato, nonché limitato in personalizzazione, rispetto a fare dei semplici keyframe di animazione.

    Io mi ero fatto un po’ di idee a riguardo, come ad esempio il fatto che siano presenti non tanto per utilità effettiva al giorno d’oggi ma come elemento di compatibilità per vecchi progetti, oppure che in scene con tante animazioni complesse magari aiuta a rendere tutto più agevole alla cpu.

    Tra le varie opzioni disponibili quelle per cui ho trovato un senso in termini di utilità sono i seguenti:

    1. Hinge, utile qualora si voglia realizzare una sorta di catena visto che senza constraints e la sola fisica, spesso si hanno problemi di glitch e compenetrazioni.
    2. Slider, utile magari per animare una palla che rimbalza, lasciando l’ancora sotto la superficie con l’animazione di spostatmento e l’oggetto attivo che rimbalza seguendo l’ancora sopra la superficie.
    3. Piston, lockando gli assi di rotazione può essere comodo per animare tanti ingranaggi che ruotano toccandosi l’un l’altro, magari se ne anima uno e gli altri reagiscono poi di conseguenza.

    tutte le altre opzioni sinceramente non mi hanno fatto venire in mente alcuna casistica, in cui potrebbero effettivamente rivelarsi utili; forse sono io che non ho avuto esperienze particolari tali da illuminarmi quindi chiedo a chi ha più esperienza di me, se sa darmi qualche indizio utile, così in caso mi servisse in futuro so che posso ovviare tramite i rigid body constraints.

     

    Altra piccola nota che lascio come discorso a parte, tra i constraints c’è un parametro “brackable” per rendere due oggetti linkati finché un certo quantitativo di forza non rompe il legame, tutto molto bello, però ho notato che se volessi applicarlo ad una soluzione complessa, tipo un cubo post cell-fracturing, diventa praticamente assurdo collegare il tutto; a tal proposito volevo chiedervi se c’è un metodo che non conosco per farlo o se proprio non è possibile sfruttarlo in questi casi (eccetto ovviamente eventuali addon/versioni di blender, appositamente creati per questo).

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.