Blender Italia forums ArtWork Work in Progress Soggiorno

Status della richiesta: Non è una richiesta di supporto
Stai visualizzando 25 post - dal 26 a 50 (di 51 totali)
  • Autore
    Post
  • Vincenzo Palumbo
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 50
    @vipastudio
    #491123

    Grazie amico per le dritte…la tecnica del hdr in world insieme a un’immagine diversa è già adottata anche nel diurno, quindi, come dici giustamente, devo fare lo stesso con il notturno, logimamente dosando la giusta intensità per le luci interne artificiali e quella, anche se minima, proveniente dall’esterno… Già uso exposure del color manager in scene…ed è molto utile…..

    Proverò il tutto nei due momenti della giornata… Grazie del supporto ti farò vedere i progressi…

    Grazie ancora…

    Vincenzo Palumbo
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 50
    @vipastudio
    #491166

    Ciao Harvester allego queste due prove:

    Questa è il diurno, praticamente lo stesso, solo che ho modificato il soffitto inserendo dei faretti e poi ho spento le lampade…Per compensare l’ultimo movimento, ho aumentato leggermente exposure e ho inserito un’area light di bassa intensità che mi aiuta ad illuminare la parete del divano…

    Ora allego la primissima bozza del notturno e qui ho delle perplessità:

    I faretti sono di tipo alogeno, materiale cromo, e luce point in ogni singolo faretto. Non vedo quell’intensità giusta e poi gli aloni intorno ad ogni singolo faretto che non capisco come si genera???

    le luci non sembrano accese, non si vede quel bagliore della luce accesa, dovrei creare delle sferette con materiale emission? Ci sono tecniche particolari da adottare per avere il giusto effetto?

    Grazie come sempre….

    Harvester
    Partecipante
    @harvester
    #491251

    Riguardo alla scena diurna l’unica cosa che non mi convince è quella tinta generale tendente al rosa che rovina l’effetto della luce proveniente dall’esterno.

    Ora veniano alla scena notturna. l problemi sono fondamentalmente due:

    • l’illuminazione non realistica per il tipo di impianto a soffitto
    • la mancanza di riflessi nelle applique o portalampada

    Il primo problema si risolve con una corretta modellazione del portalampada (occhio alle normali) ed applicandovi un materiale riflettente (metallico, conduttore), nonché tramite l’utilizzo di un profilo IES corrispondente al tipo di impianto d’illuminazione (eh, si, devi fare qualche ricerca). Questo è il profilo in wireframe del porta lampada che ho modellato per verificare la cosa prima di risponderti.

    Questo è un rendering effettuato con la classica Cornell Box ed il porta lampada con una Point Lamp piazzata al suo interno:

    Ti faccio notare che la scena presenta gli stessi problemi ma a differenza della tua ultima immagine il portalampada è illuminato, riflettendo la Point Lamp perchè ho attivato Multiple Importance e soprattutto regolato la dimensione a 10cm (ovviamente dipende dalla scala della scena).

    In questo esempio invece ho usato un profilo IES appropriato tramite l’add-on “IES to Cycles” (funziona per ora solo con la versione 2.76b) e si nota immediatamente la differenza, però manca il riflesso nel portalampada che si può aggiungere con un barbatrucco. Per scegliere il profilo più consono mi sono sfogliato il catalogo della ditta produttrice, H. E. Williams Inc., ed i relativi profili IES scegliendo quello più vicino al tipo di lampada LED incassata a soffitto (L60).

    Un’altra fonte di profili IES è la ditta Lithonia Lighting. Esistono inoltre due interessanti programmi per creare e visualizzare i profili IES:

    Spero che queste informazioni ti possano servire.

    Harvester
    Partecipante
    @harvester
    #491256

    Prima che me lo chiedi, ecco qui il barbatrucco: una icosfera (smooth applicato) con materiale Emission e visibilità solo per la Camera ed i riflessi Glossy.

    E questo è l’effetto che si ottiene:

    Vincenzo Palumbo
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 50
    @vipastudio
    #491261

    Ciao Harvester, come sempre grazie per la disponibilità, nel frattempo che mi rispondessi, ho fatto altre prove e mi ero cimentato appunto nelle IES light, oltre che ho modificato anche il soffitto.

    Ho modellato il faretto non proprio come il tuo che ha il gobbo, ma piatto in modo da appoggiarlo al soffitto senza forarlo…poi ho creato una sorta di vetrino, ma con materiale emission così simulo il faretto acceso e poi ho inserito la IES… ecco il risultato:

    Forse devo solo aggiustare la temperatura della luce su un colore più caldo…Ho acceso solo la lampada nell’angolo, mentre quello in vetro sul mobiletto è spento…

    Che ne pensi?

    Grazie ancora..

    Harvester
    Partecipante
    @harvester
    #491266

    Il risultato è simile anche con il tuo metodo quindi va bene. Non mi convince affatto il colore blu delle luci a incasso sul soffitto. Per quanto riguarda la temperatura colore dei faretti basati sulle specifiche del costruttore del profilo IES che stai usando; nel mio esempio la specifica della L60 riporta i seguenti valori: 2700K, 3000K, 3500K, 4000K per valori di intensità crescente.

    Ora devi decidere se vuoi effettuare il bilanciamento del bianco prima o dopo il rendering. Così com’è ora i valori delle temperature sono quelli “reali” quindi bilancerai il bianco in Compositing o nel programma di editing grafico che usi (GIMP, Photoshop, ecc.). Se invece vuoi bilanciare prima del rendering devi intervenire sulla temperatura delle singole fonti di luce per “simulare” esattamente quello che ho descritto, quindi avvicinando al bianco le luci interne e spostando verso il blu quelle provenienti dall’esterno.

    Vincenzo Palumbo
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 50
    @vipastudio
    #491295

    Ok sto scaricando il catalogo e il visualizzatore IES.

    Ascolta cosa non ti convince delle luci blue incassate? Il colore o proprio la loro funzione (devo eliminarle)?

    Altra curiosità, come regoli le temperature esatte delle luci IES?

    Grazie mille….

    Harvester
    Partecipante
    @harvester
    #491300

    Non mi convince il colore, che lascerei neutro, bianco o regolati con la temperatura colore delle altre lampade.

    Sulla specifica del costruttore sono indicate utili informazioni per impostare la nostra lampada IES:

    Ho evidenziato i diametri interno ed esterno del portalampada, le temperature tipiche delle lampade di questa serie e quelli che ho poi scelto, quindi 3000 Lumens nominali (purtroppo questo non è un valore che possiamo impostare) ed il modello con temperatura colore 4000K.

     

    Nella pagina seguente sono riportate altre specifiche quali il tipo di materiale riflettente e la temperatura colore minima in base al modello. Segue la procedura di importazione dopo aver attivato l’add-on.

    A questo punto del processo di importazione noterai che a sinistra sono riportati alcuni parametri dei quali ci interessa l’ultimo evidenziato.

    Il valore di temperatura colore che più si avvicina a quello sulla specifica del modello che ho scelto (3814K) è 4000K che quindi selezionerò.

    Una volta importata la lampada IES, aprendo il pannello Properties (N) è possibile intervenire (se necessario) sul moltiplicatore di intensità (che però lascerei stare) e sul colore che corrisponde ai 4000K precedentemente scelti.

    Una raccomandazione: non copiare le lampade IES bensì reimporta il file secondo la procedura illustrata; è una scocciatura se hai molte lampade ma chi ha scritto l’add-on sconsiglia di copiare il rig e la lampada proprio perchè fa uso di Driver. Di più non so dirti.

     

    Vincenzo Palumbo
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 50
    @vipastudio
    #491304

    Grazie mille harvester sei magnifico..la procedura era quella ma non avevo visto che potevo regolare la temperatura nella finestra di importazione e non sapevo che dovevo importare ogni volta una lampada, infatti copia o sempre la prima inserita…ascolta ultima cosa poi faccio altre prove, il link del catalogo dove vedi le specifiche? Ho visto il sito ma non ho trovato nulla…forse ho visto male…

    Grazie mille sto imparando molto da te…

    Vincenzo Palumbo
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 50
    @vipastudio
    #491305

    Scusa ancora Harvester, ma importando  la tua stessa luce, mi imposta in automatico l’intensità a 1549 circa, e quando provo vedo che la luce è troppo forte e devo per forza diminuire di intensità, altrimenti molte parti vengono bruciate…Devo abbassarle almeno a circa 200, ma è normale o devo ancora tarare qualcosa?

    Harvester
    Partecipante
    @harvester
    #491306

    Per questa ditta non semba esserci un catalogo tipo PDF o simile ma bensì si cerca tramite la sezione Products e selezionando per tipo (in questo specifico caso ho scelto Downlight); una volta trovata la applique che ti interessa clicca sul pulsante Spec Sheet ed eventualmente scegli una versione tra quelle disponibili e si apre il datasheet.

    Harvester
    Partecipante
    @harvester
    #491307

    Il modello della stanza è in scala reale?

    Blender Italia
    Amministratore del forum
      @admin
      #491308

      Davvero Harvester… sei stupefacente.


      Harvester
      Partecipante
      @harvester
      #491317

      Grazie Alessandro.

      Vincenzo, ho scalato tutta la scena della Cornell Box (escluse le lampade IES) dai precedenti 5mt di altezza a 2.7 metri circa e l’intensità della stessa lampada con il moltiplicatore lasciato di default (per quella specifica IES ovviamente) a 1549.80 spara un po’ troppo quindi l’ho dovuto dimezzare a 774.90. Questo moltiplicatore puoi considerarlo come il dimmer o regolatore della luce, pertanto  intervieni  tranquillamente sulla tua scena per ottenere un’illuminazione gradevole, bilanciata.

      Un fattore da non trascurare è il materiale in sè che deve reagire alla luce, quindi i valori in ingresso per i colori Diffuse dovrebbero essere il più possibile fisicamente corretti, altrimenti c’è il rischio di ottenere risultati fuori scala. Niente valori RGB a 1 o 0 che in natura non esistono, almeno sulla Terra. La mappa/texture/colore Albedo è importante che sia congrua con il tipo di materiale che stai simulando:

      Vincenzo Palumbo
      Membro
      • Blenderista
      • Post sul Forum 50
      @vipastudio
      #491331

      Certo ho capito perfettamente..

       

      Tranne le pareti che sono bianche con un diffuse e un leggerissimo glossy perché in natura comunque ogni materiale riflette anche leggermente…grazie e vedremo il risultato…

      Grazie ancora

      Harvester
      Partecipante
      @harvester
      #491332

      Cerca di usare dei valori di Roughness credibili nei materiali, per questo è utile avvalersi di un riferimento come la tabella precedente tenendo presente che in Cycles questo va invertito per funzionare correttamente.

      Infatti, se osservi i valori di Roughness dei materiali Plaster e Chrome noterai che il primo è molto basso, quasi nero, mentre il secondo è quasi bianco, ma se usi quei valori otterrai un effetto esattamente contrario in Cycles poichè Roughness a zero (nero) corrisponde ad una superficie completamente liscia mentre a uno (bianco) ad una completamente ruvida. Inoltre, se usi un’immagine come mappa per Roughness dovrai impostare il nodo “Image Texture” su “Non-Color Data”, evitando così che Blender applichi una curva di correzione Gamma, lo stesso vale per mappe come displacement, normal, height, bump e simili che solitamente sono in bianco e nero apposta (a parte normal).

      Vincenzo Palumbo
      Membro
      • Blenderista
      • Post sul Forum 50
      @vipastudio
      #491340

      Ecco un’altra prova con IES e modifica luce soffitto..:

      Harverster scusa Ma le lettere dei materiali, ovvero a-m-r sarebbe praticamente in ordine, diffuse, bump e riflessione?

      perepepe77
      Partecipante
      @perepepe77
      #491343

      L’illuminazione non mi pare lavori male…io insisto che vedrei meglio un altro pavimento (so che mi odi XD), questo perchè la fuga non potrebbe essere così larga, nei pavimenti siamo sui 2-3 mm. Anche l’accostamento dei 2 materiali non funge bene secondo me, poi sono discorsi di stile e magari ti do un  interpretazione troppo personale.

      Per il prossimo lavoro, dovresti tenere in considerazione anche la fruibilità di quel living, ad esempio il divano non frontale alla tv non è comodissimo per la visione e ti fa restare molto spazio in primo piano. La tv dovresti mettere un’immagine più “neutra”, mi spiego meglio, se fosse lo schermo di un pc ci sarebbe il desktop visualizzato (99% delle immagini si trova così), non che il Pipita disturbi, però un’immagine tratta da un documentario potrebbe essere più generalizzata, ricordare a più persone che guardano , una situazione già vista.Spero tu prenda le considerazioni sopra come un consiglio, ora finisci questo lavoro con un render con i fiocchi.

      Le lettere sono le iniziali di come lo shader si dovrebbe comportare e sono sotto la tabella, forse sono più conosciute con il nome di diffuse, rougness e reflect , qui chiedo di corregermi ad Harv. se ho detto qualcosa di sbagliato.

      Harvester
      Partecipante
      @harvester
      #491345

      Corretto Perepepe77.

      Vincenzo, non vorrei esagerare con tutti questi tecnicismi, comunque Albedo è il colore base della superficie, Roughness te l’ho già spiegato è la ruvidezza a livello microscopico della superficie, mentre Reflectivity è il valore di riflettività R(0°) cioè quello minimo quando si osserva direttamente la superficie (mi sembra di averne già discusso precedentemente). Nota che il metallo non ha riflessi Diffuse ma solo Glossy. In pratica, il terzo valore ti interessa soprattutto per i metalli in quanto parte da valori piuttosto alti e puoi volerlo usare nello shader metallico per distingure tra tipi di versi di materiali conduttori, mentre per praticamente quasi tutti i materiali dielettrici (osserva la tabella) questo è molto basso (circa 4%).

      Nel complesso l’immagine mi piace, specialmente con quella luce sulle scale che aggiunge profondità alla scena. Non mi sono espresso sulla logistica degli arredi ma concordo con Perepepe77, comunque per ora preferisco darti un supporto su luci e materiali.

      Harvester
      Partecipante
      @harvester
      #491346

      Ok, ti posto questa immagine tratta da questo documento che illustra come varia la riflettività o F(0°) in funzione dell’effetto Fresnel per materiali metallici e dielettrici (il diamante è un caso speciale) e ti faccio notare i diversi valori F(0°) per i due tipi di metallo (a questo mi riferivo nel precedente post):

      Blender Italia
      Amministratore del forum
        @admin
        #491349

        Harvester, tutto questo foraggio ti prego di ridondarlo nelle sezioni:

        Illuminazione
        Materiali e Texture
        Rendering e Nodi
        Compositing
        Sono, ritengo, informazioni utili a tutti. Nelle sezioni di competenza potrebbero essere richiamate in ogni istrante.

        Grazie


        Vincenzo Palumbo
        Membro
        • Blenderista
        • Post sul Forum 50
        @vipastudio
        #491371

        Grazie mille per le.vostre considerazioni…allora per il Livingstone della scena avete ragione per la posizione del.divano, ma ripeto questa scena è stata realizzata ispirandomi ad una uguale come.disposizione e non ho considerato minimamente di cambiarne la.disposizione..anzi io sono il primo che nella vita reale se non ho il televisore frontalmente,  non mi trovo… Per il pavimento,  ho messo quello, ma è proprio una texture in scala dell’ARROWAY…ed è quello che si avvicinava di più alla scena presa per esempio.

        Ho capito la tecnica degli shaders e infatti cerco di bilanciare gli ombreggiatori nel miglior modo possibile ma non ho mai tenuto in considerazione una tabella come quella di Harvester e sicuramente in futuro la tengo in considerazione e anche in questa scena farò delle correzioni…

        Ora voglio finire questo nel miglior modo possibile e con il prossimo cercherò di badare a più fattori possibili…

        Grazie mille a tutti magari inserirò un paio di poltrone frontali al televisore e cambio l’immagine della TV..

        Che dite per le luci cambio qualcosa?sembra che non ottengo mai ciò che voglio…

         

        Grazie ancora a tutti siete meravigliosi..

         

         

         

        Harvester
        Partecipante
        @harvester
        #491374

        Ora Vincenzo hai più o meno tutte le basi necessarie per ottenere il meglio dai tuoi lavori. Metti in pratica quello che hai appeso e ne trarrai certamente soddisfazione e giovamento.

        P.S.: Non prendertela, mi raccomando, ma il famoso esploratore David Livingstone, missionario, esploratore e medico britannico dell’era vittoriana, si domanderebbe che cosa c’entra con il tuo salotto. In effetti nulla a meno che tu non voglia inserire una pelle di zebra sul pavimento o a parete, una zagaglia con maschera tribale (forse il proprietario dell’appartamento è un viaggiatore appassionato dell’Africa …). ll termine corretto in lingua Inglese è “living room”, “sitting room” o “lounge”.  ;-)

        Vincenzo Palumbo
        Membro
        • Blenderista
        • Post sul Forum 50
        @vipastudio
        #491375

        Hahahah hai ragione har.ma ho scritto dal telefono e quindi ho difficoltà..

        Tranquillo che non me la prendo mai specie su cose costruttive…

        Grazie mille…

        Vincenzo Palumbo
        Membro
        • Blenderista
        • Post sul Forum 50
        @vipastudio
        #491576

        Salve ragazzi ecco un altro progresso sulla scena…ho messo un pò in pratica tutti gli ulteriori consigli ricevuti e questa è una bozza del risulta ottenuto fino ad ora…

        Logicamente attendo consigli in merito…anche se la prova è a bassa risoluzione…

      Stai visualizzando 25 post - dal 26 a 50 (di 51 totali)
      • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.