Blender Italia forums Supporto Utenti Supporto Modellazione, modificatori e strumenti Terreno 3D da isoipse o curve di livello (RISOLTO)

Status della richiesta: Non è una richiesta di supporto
  • Questo topic ha 0 risposte, 1 partecipante ed è stato aggiornato l'ultima volta 5 anni, 4 mesi fa da FuX.
Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Autore
    Post
  • FuX
    Membro
    • Blenderista
    • Post sul Forum 2
    #22751
    Salve a tutti.

     

    Espongo il mio problema e come sono riuscito a risolverlo.

     

     

    Mi trovavo nella necessità  di costruire un modello tridimensionale di una vasta porzione di terreno montano (oltre 10000 ettari), avendo a disposizione solo le curve di livello (isoipse).

     

    Cercando in rete ho trovato diverse soluzioni e tutorial. Tuttavia tutte le soluzioni, o quasi tutte, prevedevano il passaggio attraverso software GIS, heigth maps, plug-in di Blender, o altro. Poi ho messo in pratica un workflow che con pochi passaggi e l’utilizzo di soli 3 software mi ha fornito il risultato che cercavo.

     

    Non escludo di aver scoperto l’acqua calda ma, nella speranza che possa servire ad altri, condivido il lavoro svolto.

     

     

    1° passaggio.

     

    Da un sito apposito ho effettuato il download della Carta Tecnica Regionale in formato .dxf delle mappe in scala 1/5000. Le mappe sono state realizzate dagli uffici regionali e presentano, divise per layer, tutte le informazioni che si trovano stampate sulle carte in commercio. In particolare le curve di livello, ad intervallo di 5 metri, risultano già  posizionate alle rispettive quote sul livello del mare. In tutto si trattava di 12 mappe in altrettanti file (molto pesanti).

     

     

    2° passaggio.

     

    Ho importato le mappe in Draftsight, una per una, mantenendole sempre separate ed ho eliminato tutti i layer, tranne le curve di livello. Ho posizionato le mappe vicine all’origine ed avendo cura di collocare ogni mappa nella posizione corretta rispetto alle mappe laterali. Il posizionamento vicino all’origine è fondamentale con i file provenienti da AutoCAD. Ho salvato ogni singola mappa (ripulita e posizionata) come dxf.

     

     

    3° passaggio

     

    In Blender ho importato i singoli file. A questo punto il posizionamento vicino all’origine si è rivelato in tutta la sua utilità . Tuttavia rispetto alle dimensioni originali ho dovuto scalare il modello di 1000 volte per riuscire a vederlo. Ho trasformato tutte le curve in mesh. Da Blender ho esportato i file come collada (dae).

     

     

    4° passaggio

     

    In SketchUp ho importato il file collada posizionandolo correttamente rispetto all’origine. Il modello importato risultava chiuso in una gabbia che andava esplosa. Successivamente ho applicato il comando “sabbiera da contorni” grazie al quale, automaticamente, tutte le curve venivano triangolate restituendo un modello tridimensionale del terreno.

     

    Ho quindi esportato il modello come collada.

     

     

    5° passaggio.

     

    In blender ho importato il nuovo file salvandolo.

     

     

    I 12 file che ho elaborato sono pesanti. Il tempo necessario per passare da Draftsight a Blender e da Blender a SketchUp è stato di pochi minuti. Viceversa per esplodere il blocco di curve e per costruire il modello, SketchUp ha richiesto diverse ore. Ma, come detto, la dimensione del terreno da modellare era vastissima. Applicando questo metodo su aree di terreno più contenute e quindi con un numero inferiore di punti, si può ottenere facilmente un ottimo risultato in breve tempo.

     

     

    FuX

     

     

     

     

     

     

     

     

    https://www.blender.it/uploads/monthly_06_2015/post-7997-0-50127800-1435065567.jpg https://www.blender.it/uploads/monthly_06_2015/post-7997-0-92172700-1435065624.jpg

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.