architettura

come-tu-mi-vuoi

Comunemente si associa all’interior designer una figura più simile ad uno stilista d’interni, ma in realtà il progettista presta particolare attenzione agli aspetti pratici e funzionali del vivere la casa, ad esempio che i mobili abbiano il giusto dimensionamento, che siano rispettati gli spazi di passaggio, che gli arredi siano disposti in modo comodo e funzionale, che i materiali e le tecnologie siano di buona qualità, che non ci siano potenziali pericoli per la salute di chi usufruirà di questi ambienti,l’abbattimento delle barriere architettoniche, la ristrutturazione architettonica e l’ammodernamento per nuove destinazioni d’uso, che ci sia un buon isolamento acustico, un buon rapporto fra consumi energetici e comfort, che tutto l’ambiente sia in armonia tra l’ingombro degli spazi pieni e l’utilizzo degli spazi vuoti.

La figura del Designer d’Interni ha conquistato nell’ultimo decennio una così rilevante importanza nella costruzione di edifici, pubblici o privati che siano, tanto da far nascere un corso universitario vero e proprio in molte Università italiane (ad es. Politecnico di Milano).

bath_table_amb10

Prima dell’introduzione di queste definizioni tutto ciò si riconduceva all’arte della decorazione che veniva distinta dall’arte dell’architettura vera e propria perché non andava a modificare le strutture portanti degli edifici, ma si occupava sia degli abbellimenti interni ed esterni che degli arredamenti veri e propri.

È da tenere presente che il termine design è di recente introduzione, importato dalla lingua inglese alla metà del ‘900 e che si sostituisce al tradizionale termine italiano di architettura o progettazione, in lingua tedesca Gestaltung.

rendering

architettura ultima modifica: da