a cura di Alessandro Passariello

Illuminazione

 

Premessa

 

Affrontiamo adesso uno degli aspetti più importanti della grafica 3d, l'illuminazione.

 

Essa è spesso sottovalutata, ma in realtà è il primo fattore da tenere in considerazione per ottenere un livello superiore di resa finale. Nella fase produttiva di un modello o di una scena, bisogna tenere sempre a mente che non importa cosa si sta realizzando, con che stile lo si sta modellando o con quale tecnica, ma bisogna sempre considerare come questo modello, o scena, dovrà essere illuminato. L'illuminazione è infatti lo strumento che può dare fotorealismo, "sentimento" ed "emozione".

 

levitanting-blue-marble-800x800

 

E' chiaro che illuminare un soggetto non è semplice, soprattutto se non ci è mai capitato di doverlo fare nella realtà. Premetto questa affermazione per spiegare che questo procedimento per un oggetto 3d in un ambiente virtuale è pressoché simile ad illuminare oggetti o scene nella vita reale, dato che degli strumenti offerti dal software hanno come riferimento proprio questa. La differenza è, che essendo noi "creatori" nel "mondo 3d", dobbiamo generare e settare tutto, comprese le luci.

 

domus_romana_comp3des-1280x720

 

Normalmente un oggetto è colpito dalla luce naturale (sole) e/o artificiale (lampade). Il primo step per settare le impostazioni è decidere con quale tipo di luce dovrà essere considerato il modello o la scena, in seguito si dovrà configurare l'illuminazione globale (di scena) e/o diretta. Un altro argomento che tratteremo sarà il tipo di tecnica da utilizzare, rifacendoci ai modelli standard usati nell'industria del Cinema. Non preoccupatevi, può sembrare complicato ma spiegheremo tutto dettagliatamente in seguito.

 

 

Illuminazione ultima modifica: 2016-09-26T21:09:53+00:00 da Admin blender.it