a cura di Alessandro Passariello

Le Luci

 

Bene, adesso entriamo nel vivo e cominceremo a creare le luci nella nostra scena.

 

L'illuminazione in Blender si serve di strumenti Lampade ed altri sistemi, utilizzati in sostituzione di esse a seconda dell'esigenza.

 

Bisogna sapere che i fattori che influenzano maggiormente l'illuminazione sono il tipo di materiale applicato agli oggetti (un materiale velluto restituirà meno luce di rimbalzo di un materiale plastico lucido), il motore di rendering utilizzato (Blender Internal, Cycles, Yafaray ecc), il colore dell'oggetto (colori scuri assorbono più luce rispetto ai colori chiari).

 

Cominceremo con il parlare delle lampade usate con il motore di rendering Blender Internal, il renderizzatore di base che vi permetterà di ottenere risultati stupefacenti.

 

LE LAMPADE

 

Vediamo come aggiungere una lampada (luce) alla scena:

 

Dal menù Add

 

add 

 

O da tastiera, premendo Shift + A

 

add

 

Da questo pannello è poi possibile scegliere che tipo di luce (lampada) introdurre nella scena tra

 

Point: luce omnidirezionale;

è una luce che proietta la luminosità in ogni direzione. Dispone di un selezionatore di falloff per il tipo di ombreggiatura.

 

point

 

Spot: luce direzionale;

è un tipo di lampada più complessa, che presenta una serie di settaggi più nutrito. È in pratica un faro e presenta nel pannello gestionale Lamp, oltre i parametri comuni, anche un contatore chiamato Dist, che permette di regolare il cono di proiezione della luce. Presenta, come il tipo di lampada Point, il selezionatore di falloff per il tipo di ombreggiatura. La lampada spot è l'unica che ha a disposizione un tasto denominato halo, che se attivato rende visibile il cono della luce in ombra.

 

spot

 

Area: superficie luminosa;

proietta la luminosità tramite una superficie, ha un controllo aggiunto in sampling (affiancato al comando QMC), dal nome jittered, che permette variazioni visibili sull'ombra.

 

area

 

Hemi: cupola emisferica luminosa;

è una lampada direzionale che proietta la luce in modo da simulare una cupola. In questa lampada è possibile settare solo la potenza della luminosità. Questa lampada non produce ombre.

 

hemi

 

Sun: simula una luce molto distante come quella solare.

È una luce direzionale e proietta ombre parallele tra loro, tipico del sole che trovandosi a grande distanza crea questo tipo di effetto. Il pannello dei settaggi presenta una differenza, un pannello aggiuntivo denominato Sky and Atmosphere, che permette l'introduzione di un cielo (Sky) e di un effetto atmosferico simile ad una foschia più o meno vicina (Atmosphere)

 

sun

 

Le lampade possono essere settate dal pannello gestionale, che si trova nella Properties window.

 

pannello

 

In essa possiamo vedere anche


Preview
: anteprima dell'effetto di illuminazione;

Lamp: permette di cambiare velocemente il tipo di lampada;

e

- Light Color: il colore della luce;
- Energy: l'intensità della luce;
- Distance: (solo Point, Spot e Area) distanza di degrado della luce;
- Falloff: dal menù è possibile scegliere il tipo di degrado della luce in relazione a Distance;
- Negative: non emette luce ma al contrario sottrae la luce dalle altre fonti luminose;
- This Layer Only: se selezionato, la luce illuminerà solo gli oggetti nel layer dove è presente;
- Specular: permette la riflessione della lampada sugli oggetti;
- Diffuse: permette alla lampada di creare diffusione.

 

Shadow: troverete tutto su di essa nella scheda "Ombre" del Learn.