colacicco

Profilo

Cognome e Nome*

Colacicco Luca

Nome, Nickname o Brand*

colacicco

Competenze*

Principiante

Area di impiego*

Artistico, Design

Sito web

http://www.falegnameriacolacicco.it

Profilo Facebook

http://www.facebook.com/colaciccoluca

Pagina Facebook

http://www.facebook.com/colaciccofalegnameria/?eid=ARCyi5Y4UO-LozISk27Dnjgqc12CQ_LA4Ebx66xCmvDpZ_DSNhUPcEnNFjGc7YVxeb-oLVs7lJyi9rv5

Hardware

Processore Intel(R) Core(TM) i5-7300U CPU @ 2.60GHz, 2712 Mhz, 2 core, 4 processori logici

SKU sistema Surface_Pro_1796

Memoria fisica installata (RAM) 8,00 GB

Surface Pro

 

 

Biografia, Descrizione Azienda, Scuola, Università, Associazione

Artigiano del legno utilizzo blender da poco per realizzare 3d da lavorare su cnc.

 

Curriculum o Statuto

Nato a Matera il 23/08/68 e residente a Matera Capitale Europea 20019.

Artigiano di terza generazione sin da piccolo nutre la passione del legno tanto da continuare l’attivita di

famiglia fino al punto di prendere in mano le redini e guidare l’azianda artigiana “Falegnameria Colacicco “

sul mercato dal 1937 per questo motivo e orgoglio che nel 2012 riceve il prestigioso riconoscimento dalla

Camera di Commercio “Azienda longeva”.

Diplomato in tecnico commerciale e frequenta l’Istituto Language Leasure Dublino Irlanda.

Nel 1994 entra a far parte del direttivo sez. Legno Arredo di Confapi dove nel ‘98 viene affidata la carica di

Vicepresidente .(Attualmente presente nel direttivo nazionale confapi)

Nel 2001 riceve l’incarico di formare un gruppo di studenti del Istituto professionale di Matera su

Tecnologie e conoscenza del legno.

Nel 2002 si decide di investire in tecnologia acquistando un c.n.c al fine di agevolare il processo produttivo

ne consegue cosi la specializzazione di utilizzo software cad/cam Alphacam .

Nel 2009 entra a far parte consiglio direttivo del distretto del mobile imbottito di Matera insieme ad altri 8

imprenditori del settore e riceve l’incarico di occuparsi di innovazione e tecnologia.

Nel 2011 segue il progetto MiM in collaborazione con il Politecnico di Milano frequenta insieme ad altri

artigiani e designers un corso di formazione sulle applicazioni del Design nel settore del mobile imbottito

partecipando fino alla realizzazione di un prototipo poltrona “Melissa” che sarà esposta insieme a oggetti di

noti designer della collezione della Triennale di Milano .

Nel 2014/16 inizia una collaborazione di ricerca con il partner Area Scienze Parck di Trieste e Università di

Basilicata che ha l’incarico dalla Regione di fare trasferimento tecnologico alle imprese .

Il primo progetto che coinvolge l’artigiano è il progetto “CERROW “ utilizzo di legno autoctono dapprima

destinato all’uso di combustibile e che attraverso la sperimentazione e il termotrattamento si è riuscito ad

utilizzarlo nel campo dell’arredo.

Il secondo progetto che rende ancora protagonista è il progetto “ERGONOMIA” che ha come obiettivo di

realizzare una seduta tecnologica ed ergonomica. Il risultato conseguito ha prodotto la realizzazione di una

seduta con dispositivo ammortizzante ottenendo insieme ad altre due aziende un brevetto Nazionale .

Altro progetto interessante é il “Fadibas” e cioè fabbricazione digitale nelle imprese artigiane dove

l’obiettivo era quello di utilizzare macchine già presenti e convertire l’uso attraverso l’utilizzo del digitale

anche qui protagonista all’esposizione universale presso Expo 2015 .

nel 2015/16 partecipazione fiera Tent di Londra insieme a la rete “CasaMatera” con l’esposizione di due

tavoli con superficie tridimensionale realizzata su legno.

Nel 2017 collaborazione con Opendesign school progetto di Matera Capitale della Cultura 2019

Progetto “Digital Materia” sperimentazione su lavorazioni tridimensionali su tufo in collaborazione con

Bartlett school of architecture di Londra

Partecipa al concorso nazionale “Art in Art” indetto dalle Camere di Commercio italiane che fanno parte del

circuito Mirabilia con il prodotto “tronco lucano” un tavolino coffee che ha come caratteristica un piano in

legno di cerro con superficie tridimensionale , ottenendo il primo posto provinciale e successivamente a

Verona il primo posto nazionale.

Nel 2018 partecipa alla manifestazione “Fucina Madre” organizzata da APT mostra di artigianato lucano

con la nuova collezione di panche e sgabelli ottenendo un successo tale da essere scelto per partecipare

insieme ad altre cinque eccellenze lucane nella più importante manifestazione di mostra di artigianato

nazionale presso Bienno in provincia di Brescia.

In ottobre partecipa alla manifestazione mondiale Maker Fair a Roma , ospitato presso lo stand CAD

(Scuola di artigianato digitale di Cava de Tirreni) ottenedo un interesse tale da ricevere una mensione

speciale “Maker of merit” .

Consegue attraverso un riconoscimento della Regione Basilicata la qualifica di “Maestro Artigiano”.

Allestimento con alcuni complementi d’arredo nella casa di “Imma Tataranni Sostituto Procuratore” fiction

che ha ottenuto un enorme successo su Rai1.

Nel 2019 il primo approccio all’arte in occasione dell’anno della proclamazione a Capitale Europea

esponendo i propri copolavori presso galleria d’arte Studio Arti visive di Matera con la mostra “I segni del

Legno”.

Partecipazione alla collettiva “memoria, identità e futuro” nella Resonance Gallery di Plovdiv Bulgaria

Nel 2020 presentazione con relativa mostra del progetto 365 calendario “visioni magiche della materia” che

vede coinvolti tre artisti, fotografo(A.Digennaro),artista del tufo(F.Dipede) e artigiano del legno(luca

Colacicco) contemporaneamente a Fanano(MO),Vicenza e Matera.