Blender Cloud News – Image Sharing, HDRI Library, Blender Cloud Add-on 1.4.1

Image Sharing

A poco meno di una settimana dall’introduzione di Blender Sync centinaia di utenti hanno iniziato ad utilizzare la nuova funzione di sincronizzazione delle impostazioni di Blender 3D. Oggi viene introdotta una nuova funzione in  esclusiva per i sottoscrittori Blender Cloud: la condivisione di immagini o Image Sharing.

Quando lavorate in Blender potreste voler condividere il contenuto dell’attuale vista 3D, del vostro ultimo render, di una texture immagine o semplicemente di catturare e condividere un’istantanea della vostra sessione di lavoro. Ora questo è possibile con un semplice click del mouse, come illustrato nei seguenti video:

 

 

Le immagini e le schemate catturate che caricate su Blender Cloud vengono memorizzate nel vostro progetto personale. Siete liberi di cancellarle in qualunque momento.

Avviso: le immagini così condivise non saranno disponibili “per sempre” sulla piattaforma Blender Cloud. Si tratta di un modo semplice e veloce per condividere immagini tra persone e non un sistema di storage permanente per mostrare i vostri lavori. Saranno introdotti limiti nella durata massima di mantenimento delle immagini condivise ma non vi preoccupate perchè esse non spariranno da un momento all’altro.

Ulteriori informazioni sull’installazione ed uso sono disponibili nel post originale su Blender Cloud.

 

Libreria di immagini HDR

E’ appena stata aggiunta una nuova libreria in Blender Cloud: la HDRI Library. Si tratta di una prima serie di immagini HDR (High Dynamic Range) gentilmente fornite da Greg Zaal (hdrihaven.com) e Mathieu Auvray che inaugurano questa nuova raccolta in alta risoluzione e che vi aiuteranno ad illuminare ed aggiungere riflessi ai vostri modelli e scene.

 

Blender Cloud Add-on ver 1.4.1

E’ stato aggiornato l’add-on Blender Cloud così che possiate scorrere la libreria di immagini e texture all’interno di Blender.

Le immagini HDR sono notoriamente file di grandi dimensioni, pertanto abbiamo fatto sì che quando ne selezionate una venga scaricata una versione a bassa risoluzione per una pre-visualizzazione, quindi potete facilmente chambiare la risoluzione  dal Image Editor o nel Node Editor.

 

A cura di: Riccardo Giovanetti (Harvester)