Piccolo riassunto della puntata “Blender Today” di Pablo Vazquez del 26/11/2018. Ultima del 2018.

Ciao a tutti!
Ieri si è svolta l’ultima diretta dell’anno di Blender Today, come sempre tenuta da Pablo Vazquez ogni lunedì. Pablo la settimana prossima andrà in vacanza e rinnova il consueto appuntamento  per il 2019.
Le novità di questa puntata sono:

– Esce la Beta! La tanto attesa versione della 2.8 dovrebbe uscire a metà di questa settimana se tutto va bene.
Ora, Pablo ci ha tenuto a precisare che non dobbiamo aspettarci grandi cambiamenti rispetto alla versione già scaricabile adesso. “Beta è solo un’etichetta” ha ripetuto più volte durante la puntata, sarà un pochino più stabile, cioè qualche “bug” in meno, forse qualche strumento in più, ma sostanzialmente la versione è già pronta.
“Beta” dice Pablo è un progetto che va avanti e andrà avanti fino alla versione definitiva, non una versione che una volta pronta rimane così com’è.

– Strumento selezione: già nella puntata precedente Pablo aveva fatto delle dimostrazioni su questo strumento che è attivo appena apriamo il programma. Ora è stato migliorato. Una di queste migliorie riguarda il fatto che adesso selezionando un punto della scena dove non c’è niente, automaticamente tutti gli oggetti vengono deselezionati. Questo aiuta notevolmente, risparmiandoci ad esempio di ricordarci di premere “A” (selezionando tutta la scena), poi “A” di nuovo, o “ALT A”…

– Local View: grazie a Dalai Felinto torna nella 2.8 questo importante strumento che serve ad isolare uno o più oggetti nella scena. Mentre nelle versioni precedenti gli oggetti di tipo “Lamp” (le luci) venivano escluse da questo processo, cioè venivano nascoste alla vista ma nella modalità Render nella Viewport avevano comunque effetto sugli oggetti illuminandoli, adesso nella 2.8 vengono trattati come tutti gli altri oggetti, quindi se non selezionati non avranno nessun effetto sulla modalità render dopo aver premuto il tasto “/”.

– Già la volta scorsa Pablo aveva fato vedere che quello che prima si chiamava “User Peferences” adesso si chiama “Settings”. Sono state riorganizzate le diverse voci di questa finestra. Anche questo è ancora in fase di sviluppo.

– I “Tab” (le schede) della properties Windows si possono scorrere velocemente con il mouse mentre teniamo premuto il tasto sinistro. Una piccola miglioria che però agevola notevolmente il flusso di lavoro.

– Novità per gli animatori: è stato aggiunto un modo veloce per passare dal Dope Sheet al Graph Editor, premendo CTRL + TAB.

– Importanti novità nel Grease Pencil: sono stati aggiunti alcuni “Blend mode”; qui potete vedere una dimostrazione di ciò che si riesce a fare con opzioni come “Subtract” o “Gradient”. Davvero notevole:

https://www.youtube.com/watch?v=xeD0Fa53OQA

Nei giorni scorsi Pablo ha eseguito una serie di sondaggi su Twitter, chiedendo a tutti noi di votare ad esempio su come vorremmo fosse il comportamento della barra spaziatrice e altre cose. Pablo ha chiarito che quei sondaggi non sono “ufficiali” della Blender Foundation, ma sono sue curiosità. Poi potrebbe ancora succedere che le risposte incidano sulla decisione finale, ma non è da dare per scontato.

Ricordiamo i canali dove seguire queste dirette.
Tutti i lunedì, in inglese alle 21:00:

https://www.youtube.com/channel/UCMcDgpAEPGYyX3J9tMBel8A

Alle 23:00 in spagnolo:

https://www.youtube.com/channel/UC0sRbj5rRoLOQU0Ol9yAttA

Lascia un commento