Flamenco Manager 2.2.1

E’ stata rilasciata la versione 2.2.1 di Flamenco Manager con nuove funzionalità che richiedono l’aggiornamento di Flamenco Server alla versione 2.1 o superiore.

Queste ed altre novità potrete leggerle nell’articolo originale mentre qui potete scaricare Flamenco Manager e Worker. Ricordo a tutti che per ora è necessario essere dotati di un account su Blender Cloud per poter utilizzare Flamenco.

Flamenco è la soluzione open source sviluppata presso il Blender Animation Studio per gestire il rendering distribuito.

 

Novità

  • Send the set of task types supported by our workers to Flamenco Server. This will allow it to tailor some variable jobs to our capabilities.
  • Include upstream queue size on dashboard. This can aid debugging networking/performance issues.
  • Allow Workers to return tasks to the queue for re-executing later.
  • Store log entries in local files on the Manager, instead of sending all of them to the Server. The log files are stored in a directory per job, and a file per task. When a task is restarted, its log file is rotated ({task-id}.log becomes {task-id}.log.1). There is no automatic cleanup of log files implemented; this can be handled by a system daemon or by manual deletion. Log files can be accessed at http://your-manager/logfile/{job-id}/{task-id}. Requires Flamenco Server version 2.1 or newer.

Problemi risolti

  • Accept log entries for tasks that are no longer runnable. In this case the task’s status and activity doesn’t change, but the logs are still accepted & forwarded to Flamenco Server. This helps to figure out why a task failed, even when the logs are lagging behind.

Per ulteriori informazioni consultate il Flamenco Manager changelog

Scaricate Flamenco Manager 2.2.1 ed iniziate oggi stesso!

 

 

A cura di Riccardo Giovanetti [Harvester]

Piccolo riassunto della puntata di Pablo Vazquez del 12/11/2018. Manca poco alla 2.8!

Ciao a tutti!
Anche ieri Pablo Vazquez ha tenuto le sue dirette su Youtube elencando le ultime novità della tanto attesa 2.8.
Ormai manca poco! Non abbiamo ancora una data precisa, ma probabilmente tra due settimane uscirà la versione “Beta”, quindi più stabile di quella attuale.
Le novità della puntata di ieri sono:

– Nuove opzioni già nella Splash! Nella famosa immagine che appare appena apriamo il programma ci sono nuove opzioni; oltre agli input per quanto riguarda la selezione di scorciatoie da scegliere (si può scegliere tra quelle della 2.8 con le nuove scorciatoie, quelle della attuale 2.79, 3DMax e Maya al momento; utile per chi viene da quei programmi e vuole fare una migrazione “indolore” verso Blender), adesso si può anche scegliere il “tema” (la selezioni di colori; quella attuale è “Blender Dark”). Molto utile anche la comparsa del bottone “Save Settings” già nella Splash!
Il tasto destro si riconferma come predefinito per la selezione. In futuro apparirà una maschera che chiederà all’utente quale tasto preferisce per la selezione, pensato ai nuovi utenti.
– Migliorie significative per quanto riguarda la gestione dell’utilizzo della memoria durante il render della scena. Pablo ha raccontato che alcune scene di Spring, l’attuale cortometraggio in produzione alla Blender Foundation, richiedono più di 50 Gb di memoria! Con queste migliorie questo valore è sceso a 40, ed è previsto che scenda ancora. Questo cortometraggio fa parecchio uso delle volumetriche.
Si può seguire lo sviluppo della produzione qui (per alcuni contenuti bisogna essere iscritto al Blender Cloud):

https://cloud.blender.org/p/spring

– Il modificatore Shrinkrap è stato migliorato, restituendo risultati più “morbidi”.
– Il nodo dei materiali “Light Path”adesso funziona en Eevee (non tutte le opzioni al momento)
– Ancora migliorie nell’interfaccia.
– Freestyle è tornato! Aspettiamo con ansia la sua implementazioni anche in Eevee.

– Migliorie nel VSE (Video Sequence Editor): durante la Blender Conference ogni anno si svolge una sessione chiamata “Ask Me Anything” (chiedimi qualsiasi cosa), nella quale gli sviluppatori di Blender vengono “chiusi” in una stanza e i partecipanti possono fare domande, richieste, ecc. Si tratta di una delle presentazioni più belle di tutta la conferenza, dove si può parlare con gli sviluppatori direttamente, fare loro domande e richieste varie, ma soprattutto si può ascoltare direttamente da loro quali sono le scelte, le limitazioni, le difficoltà, il perché si decide di fare una cosa anziché un’altra… Un momento unico insomma, che ogni utente di Blender dovrebbe vivere almeno una volta nella sua vita.
Potete vedere la sessione di quest’anno qui:

https://www.youtube.com/watch?v=y6iManmFCvk&index=55&list=PLa1F2ddGya_-4M5OysmwCKz78bh1HfQ5B

Durante la sessione di quest’anno è stato chiesto di votare, su richiesta di Pablo quale “ambiente” di Blender sarebbe opportuno migliorare, e il più votato è stato il VSE.
Questo processo sarà lungo ma è già cominciato. A momento si sta organizzando il menu “Add”, rimuovendo alcune opzioni in momenti in cui non servono, aggiungendo messaggi quando prima di aggiungere delle opzioni bisogna aver selezionato altre cose (ad esempio selezionare due sequenze prima di aggiungere l’effetto “Cross”), ecc.
Viene addirittura dedicata una sezione nella pagina:

https://blender.community/c

Ricordiamo i canali dove poter seguire queste dirette.
Tutti i lunedì, alle 21:00 in inglese:

https://www.youtube.com/channel/UCMcDgpAEPGYyX3J9tMBel8A

Alle 23:00 in spagnolo:

https://www.youtube.com/channel/UC0sRbj5rRoLOQU0Ol9yAttA

Per oggi è tutto.
Alla prossima,
Nicolas.

Flamenco Manager 2.1.1

E’ stata rilasciata la versione 2.1.1 di Flamenco Manager che introduce un’interfaccia web migliorata, risolve alcuni problemi di compatibilità con Firefox e aggiunge alcune funzionalità extra.

 

Queste ed altre novità potrete leggerle nell’articolo originale mentre qui potete scaricare Flamenco Manager e Worker. Ricordo a tutti che per ora è necessario essere dotati di un account su Blender Cloud per poter utilizzare Flamenco.

 

Flamenco è la soluzione open source sviluppata presso il Blender Animation Studio per gestire il rendering distribuito.

 

A cura di Riccardo Giovanetti (Harverster)

Flamenco Manager e Worker – Nuova release 2.1.0

E’ appena stata pubblicata la versione 2.1.0 di Flamenco Manager e Worker che introduce un miglior controllo dei Worker dal pannello di controllo dal quale potete  sospendere, riattivare o spegnere un Worker. E’ ora possibile testare un nuovo Worker prima di aggiungerlo alla render farm. Queste ed altre novità potrete leggerle nell’articolo originale mentre qui potete scaricare Flamenco Manager e Worker. Ricordo a tutti che per ora è necessario essere dotati di un account su Blender Cloud per poter utilizzare Flamenco.

Flamenco è la soluzione open source sviluppata presso il Blender Animation Studio per gestire il rendering distribuito.

 

A cura di Riccardo Giovanetti (Harverster)

 

Motion Graphics – Videocorso su Blender Cloud

 

E’ disponibile un nuovo videocorso su Blender Cloud a cura di The Mantissa (Midge Sinnaeve), intitolato Motion Graphics che vi svelerà i segreti della grafica animata e degli effetti che si possono realizzare in Blender. Il corso ha una durata di 4 ore ed è diviso in due parti:

  • Workflow: viene illustrata la realizzazione di un piccolo effetto di grafica animata dall’inizio alla fine
  • Technique: qui verranno spiegati in dettaglio gli effetti più classici

Oltre al materiale propedeutico avrete accesso anche a tutte le risorse utilizzate nel corso inclusi i file di progetto .blend.

Per maggiori informazioni sull’autore visitate la sua Art Gallery.

A cura di Riccardo Giovanetti (Harvester)

Blender Cloud News – Small World HDR Images

La biblioteca di immagini ad ampio range dinamico o HDR su Blender Cloud si amplia ulteriormente con l’aggiunta di una nuova raccolta di 23 immagini chiamata Small World. Le immagini sono piuttosto leggere (2K di risoluzione massima e 4EV di range dinamico) ma funzionano molto bene in scene con il soggetto in primo piano e non particolarmente riflettente. Tutte le immagini sono rilasciate con licenza CC-0.

Potete vedere qui la raccolta di immagini HDR

hdri_small_world_thumbs

Blender Cloud News – Image Sharing, HDRI Library, Blender Cloud Add-on 1.4.1

Image Sharing

A poco meno di una settimana dall’introduzione di Blender Sync centinaia di utenti hanno iniziato ad utilizzare la nuova funzione di sincronizzazione delle impostazioni di Blender 3D. Oggi viene introdotta una nuova funzione in  esclusiva per i sottoscrittori Blender Cloud: la condivisione di immagini o Image Sharing.

Quando lavorate in Blender potreste voler condividere il contenuto dell’attuale vista 3D, del vostro ultimo render, di una texture immagine o semplicemente di catturare e condividere un’istantanea della vostra sessione di lavoro. Ora questo è possibile con un semplice click del mouse, come illustrato nei seguenti video:

 

 

Le immagini e le schemate catturate che caricate su Blender Cloud vengono memorizzate nel vostro progetto personale. Siete liberi di cancellarle in qualunque momento.

Avviso: le immagini così condivise non saranno disponibili “per sempre” sulla piattaforma Blender Cloud. Si tratta di un modo semplice e veloce per condividere immagini tra persone e non un sistema di storage permanente per mostrare i vostri lavori. Saranno introdotti limiti nella durata massima di mantenimento delle immagini condivise ma non vi preoccupate perchè esse non spariranno da un momento all’altro.

Ulteriori informazioni sull’installazione ed uso sono disponibili nel post originale su Blender Cloud.

 

Libreria di immagini HDR

E’ appena stata aggiunta una nuova libreria in Blender Cloud: la HDRI Library. Si tratta di una prima serie di immagini HDR (High Dynamic Range) gentilmente fornite da Greg Zaal (hdrihaven.com) e Mathieu Auvray che inaugurano questa nuova raccolta in alta risoluzione e che vi aiuteranno ad illuminare ed aggiungere riflessi ai vostri modelli e scene.

 

Blender Cloud Add-on ver 1.4.1

E’ stato aggiornato l’add-on Blender Cloud così che possiate scorrere la libreria di immagini e texture all’interno di Blender.

Le immagini HDR sono notoriamente file di grandi dimensioni, pertanto abbiamo fatto sì che quando ne selezionate una venga scaricata una versione a bassa risoluzione per una pre-visualizzazione, quindi potete facilmente chambiare la risoluzione  dal Image Editor o nel Node Editor.

 

A cura di: Riccardo Giovanetti (Harvester)

Blender Cloud News – Aggiunte nuove texture

Grazie al contributo di Lech Sokolowski e Sebastian Platen sono state aggiunte un buon numero di texture immagine in alta risoluzione e licenziate CC-0 alla libreria su Blender Cloud:

 

  • – 30 nuove immagini di plastica PVC
  • – 30 nuove immagini di piante e foglie
  • – 50 nuove immagini di superfici e trame relative al legno

 

Molte delle texture sono senza giunzioni e quindi “piastrellabili” nonchè dispongono delle informazioni su trasparenza e sulle normali.

 

 

Sono state inoltre aggiunte oltre 80 texture varie che coprono soggetti come legno, terreno, edifici, pareti, pavimenti, oggetti vari, porte ed altro ancora, inclusive delle mappe Specular, Normal e Displacement.

 

 

Per maggiori informazioni vi rimando al post originale su Blender Cloud.

 

A cura di: Riccardo Giovanetti (Harvester)

Blender Cloud News – Blen Rig 1.02, Blender Sync, Rinky

Blender Sync

Allo scopo di migliorare il flusso di lavoro con Blender e considerato che il Blender Cloud sta crescendo come soluzione affidabile e potente di storage dei dati, viene introdotto Blender Sync come parte del add-on Blender Cloud e permette agli utenti di sincronizzare i propri file di Startup e User Preferences attraverso più postazioni di lavoro tramite il Blender Cloud.

 

Blen Rig ver 1.02
E’ disponibile una versione aggiornata del sistema di rigging professionale Blen Rig 5 con nuove funzionalità aggiunte e correzioni dei bachi. Queste le novità principali:

  • New Layer Scheme option in Layers Settings tab (Compact and Expanded Scheme)
  • Updated version of generate_customprops script to work with the new armature layer schemes
  • New Armature UPDATE button (to update the user’s rig with the latest improvements)
  • Biped Armature updated to 1.005

Rinky_small

 

Rinky

Rinky lo scoiattolo presente in Buck Bunny, originariamente riggato da Nathan Vegdahl è stato aggiornato per funzionare in Blender 2.7x da Wayne Dixon. Tutti i materiali ora sono renderizzabili sia con il motore interno Blender Render che tramite Cycles. Per saperne di più leggete il file PDF e guardate il video tutorial associati.

 

Curato da: Riccardo Giovanetti (Harvester)