Piccolo riassunto della puntata di Pablo Vazquez del 12/11/2018. Manca poco alla 2.8!

Ciao a tutti!
Anche ieri Pablo Vazquez ha tenuto le sue dirette su Youtube elencando le ultime novità della tanto attesa 2.8.
Ormai manca poco! Non abbiamo ancora una data precisa, ma probabilmente tra due settimane uscirà la versione “Beta”, quindi più stabile di quella attuale.
Le novità della puntata di ieri sono:

– Nuove opzioni già nella Splash! Nella famosa immagine che appare appena apriamo il programma ci sono nuove opzioni; oltre agli input per quanto riguarda la selezione di scorciatoie da scegliere (si può scegliere tra quelle della 2.8 con le nuove scorciatoie, quelle della attuale 2.79, 3DMax e Maya al momento; utile per chi viene da quei programmi e vuole fare una migrazione “indolore” verso Blender), adesso si può anche scegliere il “tema” (la selezioni di colori; quella attuale è “Blender Dark”). Molto utile anche la comparsa del bottone “Save Settings” già nella Splash!
Il tasto destro si riconferma come predefinito per la selezione. In futuro apparirà una maschera che chiederà all’utente quale tasto preferisce per la selezione, pensato ai nuovi utenti.
– Migliorie significative per quanto riguarda la gestione dell’utilizzo della memoria durante il render della scena. Pablo ha raccontato che alcune scene di Spring, l’attuale cortometraggio in produzione alla Blender Foundation, richiedono più di 50 Gb di memoria! Con queste migliorie questo valore è sceso a 40, ed è previsto che scenda ancora. Questo cortometraggio fa parecchio uso delle volumetriche.
Si può seguire lo sviluppo della produzione qui (per alcuni contenuti bisogna essere iscritto al Blender Cloud):

https://cloud.blender.org/p/spring

– Il modificatore Shrinkrap è stato migliorato, restituendo risultati più “morbidi”.
– Il nodo dei materiali “Light Path”adesso funziona en Eevee (non tutte le opzioni al momento)
– Ancora migliorie nell’interfaccia.
– Freestyle è tornato! Aspettiamo con ansia la sua implementazioni anche in Eevee.

– Migliorie nel VSE (Video Sequence Editor): durante la Blender Conference ogni anno si svolge una sessione chiamata “Ask Me Anything” (chiedimi qualsiasi cosa), nella quale gli sviluppatori di Blender vengono “chiusi” in una stanza e i partecipanti possono fare domande, richieste, ecc. Si tratta di una delle presentazioni più belle di tutta la conferenza, dove si può parlare con gli sviluppatori direttamente, fare loro domande e richieste varie, ma soprattutto si può ascoltare direttamente da loro quali sono le scelte, le limitazioni, le difficoltà, il perché si decide di fare una cosa anziché un’altra… Un momento unico insomma, che ogni utente di Blender dovrebbe vivere almeno una volta nella sua vita.
Potete vedere la sessione di quest’anno qui:

https://www.youtube.com/watch?v=y6iManmFCvk&index=55&list=PLa1F2ddGya_-4M5OysmwCKz78bh1HfQ5B

Durante la sessione di quest’anno è stato chiesto di votare, su richiesta di Pablo quale “ambiente” di Blender sarebbe opportuno migliorare, e il più votato è stato il VSE.
Questo processo sarà lungo ma è già cominciato. A momento si sta organizzando il menu “Add”, rimuovendo alcune opzioni in momenti in cui non servono, aggiungendo messaggi quando prima di aggiungere delle opzioni bisogna aver selezionato altre cose (ad esempio selezionare due sequenze prima di aggiungere l’effetto “Cross”), ecc.
Viene addirittura dedicata una sezione nella pagina:

https://blender.community/c

Ricordiamo i canali dove poter seguire queste dirette.
Tutti i lunedì, alle 21:00 in inglese:

https://www.youtube.com/channel/UCMcDgpAEPGYyX3J9tMBel8A

Alle 23:00 in spagnolo:

https://www.youtube.com/channel/UC0sRbj5rRoLOQU0Ol9yAttA

Per oggi è tutto.
Alla prossima,
Nicolas.

Suzanne Awards 2016

A partire dalla Blender Conference nel 2003 i premi Suzanne Awards vengono assegnati agli artisti che utilizzano Blender per creare incredibili opere artistiche.

Quest’anno sono stati introdotti un paio di cambiamenti al regolamento al fine di meglio rappresentare i lavori prodotti tramite Blender nella comunità:

  • – Il campo “categoria” è stato rimosso dal modulo di presentazione. Sottoponete semplicement la vostra opera. Il comitato del Festival valuterà il lavoro più votato e lo inserirà in una delle tre categorie per la nomination.
  • – Le categorie sono state aggiornate in VFX per gli effetti speciali, Design per il progetto o concept e Short Film per i cortometraggi.

Le prime cinque opere più votate in ciascuna categoria verranno nominate. Queste nomine saranno valutate alla Conferenza durante l’Animation Festival il venerdì. I partecipanti alla conferenza voteranno ed il vincitore sarà annunciato nel corso della cerimonia di premiazione Suzanne Awards Sabato sera.

Per conoscere le linee guida per la partecipazione e la scadenza per la presentazione delle opere, visitate la pagina dell’evento: https://www.blender.org/conference/2016/festival/

 

A cura di Riccardo Giovanetti (Harvester)